IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ferrania Solis: la fabbrica fotovoltaica rilancia con un nuovo piano industriale fino a 60 MW

Cairo Montenotte. Avviata a gennaio 2010, Ferrania Solis chiude l’anno in corso con ricavi per 14 milioni di euro, 50 dipendenti diretti, 31 mila moduli prodotti corrispondenti a  7 MW di potenza, confermando il trend positivo del primo semestre. Gli ordini acquisiti nel 2010 sono stati di quasi 20 milioni di euro e vi sono impegni in corso di formalizzazione per altri 20 milioni di euro.

Alla luce di tali risultati l’azienda ha varato un nuovo Piano Strategico di forte espansione ed ha approvato un programma di investimenti per una nuova linea di produzione con l’obbiettivo di arrivare ad una capacità produttiva nel 2012 di 250.000 pannelli, pari a 60 MW, un fatturato di 93 milioni di euro e almeno il raddoppio del livello occupazionale.

Il nuovo Piano è supportato dal sistema bancario nazionale. In particolare BPM (Banca Popolare di Milano che opera in Liguria attraverso la controllata Cassa di Risparmio di Alessandria) ha assicurato Ferrania Solis linee di credito per 10 milioni e 850 mila € a sostegno degli investimenti previsti dal Piano Industriale. Un ulteriore finanziamento è previsto e già deliberato da parte di Invitalia (Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa). L’operazione si inserisce nell’ambito della procedura prevista dal Ministero dello Sviluppo Economico e della Segreteria Tecnica presso lo stesso Ministero dell’Accordo di Programma Val Bormida.

Contestualmente è partito anche il nuovo Piano Industriale: gli ordini per la nuova linea di produzione sono già stati assegnati e la linea stessa verrà installata in un nuovo capannone industriale di 8.000 m2 attualmente in costruzione e il cui completamento dovrebbe avvenire entro maggio 2011. Questo nuovo impianto, che completa  la prima fase di riconversione del sito industriale, nasce da un’operazione di bonifica e demolizione di vecchi fabbricati industriali oramai obsoleti.

Ferrania Solis ha sviluppato in parallelo e a supporto dell’attività manifatturiera anche un’attività di progettazione e realizzazione di impianti fotovoltaici per circa 1 MW , in parte completati e in parte  in fase di completamento proprio in questi giorni. La garanzia di un prodotto “chiavi in mano” permette una maggiore e più capillare presenza e consolida il posizionamento della società all’interno di un mercato più ampio, in particolare quello dei tetti di edifici industriali ma anche di abitazioni, parcheggi e/o aree di servizio e serre.

Tutte queste attività hanno comportato nel 2010 il coinvolgimento di un indotto rappresentato da oltre 40 imprese della Liguria e del Basso Piemonte che operano oggi per Ferrania Solis attraverso l’attuazione degli investimenti, l’attività  produttiva e la progettazione e realizzazione di impianti.

Fa il punto soddisfatto Ernesto Salamoni, ad di Ferrania Solis: “Dati recenti dicono che per il mercato del fotovoltaico è prevista una crescita esponenziale a livello mondiale almeno sino al 2020. Molti grandi Paesi appartenenti all’Area Mediterranea e del Medio Oriente, così come l’America, il Giappone e soprattutto la Cina hanno  enormi possibilità  di espansione ancora  inespressa. Oggi il leader mondiale è di gran lunga la Germania ma l’Italia rappresenta il secondo mercato mondiale previsto crescere fino a 15.000 MW di impianti entro il 2020. In questo scenario, Ferrania Solis è presente con grandi prospettive di espansione. In Liguria soprattutto, come unico produttore di pannelli fotovoltaici, si pone alla base dello sviluppo del mercato come avvenuto in questo primo anno di attività . Un altro orgoglio della nostra società  è costituito dal fatto di operare in condizioni di qualità totale, volta alla massima soddisfazione dei clienti e a conferma di ciò, l’aver ottenuto dopo pochi mesi dall’avvio della produzione la certificazione ISO 9001:2008”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.