IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Comunali, Di Tullio (Pd) lancia il programma: “Dentro Margonara, se si può fare…”

Savona. La segreteria provinciale del Pd prosegue il lavoro in vista delle elezioni comunali di Savona, con al centro la composizione della possibile lista e della piattaforma programmatica da sottoporre agli alleati della coalizione di centro sinistra. Prende sempre più piede il percorso politico che vede la realizzazione di una grande alleanza dall’Udc a Rifondazione Comunista, almeno nelle speranze e negli obiettivi del segretario provinciale Livio Di Tullio.

Sul fronte della stesura delle linee programmatiche Di Tullio parla chiaro: “Abbiamo approvato il nuovo Puc della città dopo dieci anni, ora bisogna realizzarlo, le città non possano rimanere ferme, tanto più in un momento di difficoltà economica come questo. Quindi la prossima amministrazione comunale dovrà portare a termine tutte le opere previste: via Nizza ed il lungomare savonese, che potrebbe rappresentare anche una risorsa turistica, come ad esempio gli stessi immobili abbandonati, penso a Piazza del Popolo e poi a Legino con la cittadella dell’innovazione, la valorizzazione del Campus e dello stadio Bacigalupo”.

“Altro punto riguarda il welfare – prosegue Di Tullio -, siamo stati capaci in anni difficili di difendere un livello di assistenza molto alto, perciò è necessario continuare con i servizi socio assistenziali erogati dal Comune a difesa delle fasce deboli”.

Il punto più spinoso per il Pd e la coalizione di centro sinistra resta il porticciolo turistico della Margonara: “Siamo in attesa di quanto deciderà la Regione sulla base del nuovo progetto – dice Di Tullio -. Il Pd è per unire le due città e riqualificare tutto il litorale per collegare Savona e Albisola nel quadro di un progetto di sviluppo turistico. Se il porticciolo non si farà, la passeggiata resterà una delle nostre priorità” afferma il segretario provinciale del Pd.

“Con gli alleati per la Margonara terremo un rapporto ragionevole, portando avanti una mediazione necessaria, tuttavia il Pd vuole fare le cose e i progetti, migliorando la città, questo sarà un elemento discriminante del nostro programma elettorale, Margonara compresa. Io resto della stessa idea: se lì non si può fare ci dicano dove si può fare, se si può fare tra Savona e Albisola ci dicano allora le prescrizioni che servono, in ogni caso non rinunceremo ad un restyling del fronte mare in un’area strategica per il futuro del litorale savonese” conclude Di Tullio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da exdemo

    mi sa mi sa… che il PD sull’argomento si gioca le prossime amministrative….. già.. la Margonara…. la piattaforma di vado ligure… l’ampliamento della centrale….. noto che i politici… specialmente quelli della sinistra qui a savona… sposano sempre e comunque le tesi degli imprenditori.. del cemento….naturalmente… complimenti….

    ma mi sa… mi sa….. che qualcuno di voi alle prossime elezioni si ritroverà senza poltrona,…… e sarà costretto a trovarsi un lavoro…. magari presso qualche società che è interessata a costruire porti e/o palazzi… a savona…..

  2. Scritto da Mauro Brunetti

    cara mamma critica sono cose troppo tecniche per livio; a lui e ai suoi compagnucci bastano palette e secchielli …. di cemento. Del resto il fatto che la destra non si affanni troppo per trovare un candidato sindaco in grado di sbaragliare Berruti la dice lunga sul perfetto accordo che a Savona vige sull’argomento.

  3. IronMan
    Scritto da IronMan

    SI SI .. intanto tutti a criticare il PD, poi però . . . tutti a votarlo! Compagni, aprite gli occhi !!

  4. Scritto da mamma critica

    bravo livio
    cemento, tanto cemento, vogliamo sempre piu cemento
    cosi si combatte la crisi, con le grandi opera e col cemento
    eppoi inquinamento selvaggio, nessun controllo, bravo livi, sei tutti noi
    bravo, si vede che hai capito tutto
    magari le prossime elezioni ti lasciamo a casa, ti rimandiamo per cattivo rendimento in pagella, cosi ti studi un po’ la strategia dei comuni virtuosi
    sai a roma cosa dicono? de coccio…..
    ps http://www.comunivirtuosi.org
    mai sentito parlare di domenico finiguerra? ha un bel sito, facci un saltino
    no inceneritori, basta cemento, basta oneri di urbalizzazione, stopo al consumo del territorio, differenziata al 90%, decrescita felice, ecc ecc
    tutti pazzi vero pero’ guarda, coccio, siamo sempre di piu
    e sempre piu determinati e informati
    pensaci

  5. Scritto da dan

    dopo dieci anni bisogna realizzarlo? Qualcuno ha spiegato a DiTullio che sono almeno 15 anni che i suoi compagni di partito sono a capo dell’Amministrazione e se quindi non è ancora stato fatto si deve rivolgere in casa sua? Mi sembra di sentire i discorsi di Berlusconi quando si lamenta che non si fanno le riforme quando è 14 anni che ci governa e non è ancora stato in grado di farle…Destra, sinistra nessuna differenza solo pronti a scaricare sugli altri le proprie incapacità! Che tristezza