IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Comunali Loano, PdL: “Al contrario di altri, noi parliamo di problemi concreti”

Più informazioni su

Loano. Il PdL loanese affila le armi in vista delle elezioni comunali 2011. Ad affiancare il coordinatore cittadino Giovanni Battista Cepollina è stato chiamato l’avvocato Alessandro Vignola nominato vice coordinatore, seguito dall’ingresso dell’architetto Fabio Violin e dall’avvio del lavoro della “Giovane Italia”, movimento giovanile del partito guidato da Marco Ghisolfo, coadiuvato da Gianmarco Bonati, Giorgia Polla e da numerosi altri giovani.

“Mentre altre forze politiche cittadine, invece che lavorare per Loano, ipotizzano assurde strategie per nascondere la sinistra in pseudo-liste civiche, o si affidano a generiche e inutili dissertazioni su massimi sistemi o sulla politica nazionale, senza mai entrare nelle questioni urgenti riguardanti la gente, il centrodestra loanese si conferma a favore della politica del fare, e del fare bene, trattando argomenti concreti e importanti per la città – si legge in una nota del locale Pdl -. Oggetto delle nostre attenzioni è infatti il nuovo Piano Urbanistico Comunale, che sta percorrendo i primi passi amministrativi. È nostra opinione che Loano appaia decisamente ‘satura’ di costruzioni destinate a seconde case o residenze temporanee, e al contempo appare necessario dare un’opportunità ai Loanesi che ancora non possiedono una prima casa o che intendono acquisirne una più grande. In questi anni sono nate o stanno per essere presentate importanti iniziative di edilizia convenzionata, e a nostro avviso è opportuno proseguire in questa direzione anche nel nuovo PUC, così da permettere ai cittadini, specialmente chi è residente da oltre cinque anni, di acquistare la prima casa a prezzi calmierati. Si è altresì ipotizzato di individuare limitate zone di sviluppo dove sia possibile realizzare solo unità immobiliari sparse, mono o bifamiliari, di uno o due piani, di metratura minima tale da poter esser utilizzate, anche in questo caso, come prime case”.

“Chiediamo che venga prestata particolare attenzione alla modalità di costruzione dei nuovi edifici ed alle tecniche di ristrutturazione degli esistenti – si legge ancora – dopo un’attenta analisi delle soluzioni utilizzate in Italia e all’estero, proposta dall’archiettto Francesca Galati, suggeriamo di premiare con piccole riduzioni degli oneri di urbanizzazione e, ove possibile, di premi di volumetria rapportati a parametri di ecosostenibilità dell’edificio costruito o ristrutturato chi si atterrà ai più moderni canoni internazionali di costruzione, in materia di risparmio energetico e qualità dei materiali impiegati (parametri da ben definire specificare nel regolamento edilizio)”.

“Infine, il Coordinamento Comunale del PdL conferma e rinnova il proprio pieno appoggio e la incondizionata fiducia nel Governo guidato da Silvio Berlusconi, Presidente del Consiglio scelto dagli Italiani nel 2008, augurandosi che possa continuare a lavorare con profitto, come ampiamente dimostrato dai grandi risultati raggiunti negli ultimi due anni, fino alla conclusione del mandato. Nel caso ciò non fosse possibile, per colpa dell’irresponsabilità e la brama di potere di chi intende tradire il mandato degli elettori, siamo pronti a sostenere il partito, certi di ottenere ancora i meritati successi che il PdL e la coalizione di centrodestra ha sempre ottenuto nella nostra amata Loano. Anche a Loano il partito è pronto a scendere in piazza per la mobilitazione, indetta a livello nazionale, a sostegno del Governo sabato 11 e domenica 12 Dicembre prossimi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mario antani

    Che noia, la solita solfa tritra e ritrita: “…solo noi parliamo di problemi concreti”….” la politica del fare …” e altre amenità varie! Ah, dimenticavo il predicozzo finale nei confronti degli “irresponsabili e traditori”. Eh si, solo chi è cosciente e responsabile continuerà a rinnovare la cambiale ….in bianco al Cavalier Berlusconi che da anni (diciamo dal 1994) continua a promettere e non mantenere. Stiamo ancora aspettando la famosa rivoluzione fiscale annunciata (ricordate le famose due aliquote?); quando era all’opposizione sparava a tutto spiano contro l’Irap (che ancora oggi viene riscossa e guai a non versarla). Le imposte di successione (abolite dallo stesso Berlusconi nel 2000 allo scopo di sistemare….gli affarucci di famiglia) sono state ripristinate dal Governo Prodi e …mantenute dall’attuale Governo! La manovra estiva (potenziamento del redditometro, della riscossione, ecc) come al solito andrà a creare, nel settore delle partite iva ( i piu’ colpiti a priori, per presunzione di evasione divina ed assoluta) problemi (e clima di terrore) nei confronti dei soggetti di piccole dimensioni, mentre i grandi evasori (già beneficiati dallo scudo fiscale del buon tremonti) continueranno a farsi grasse risate in barba a redditometro, studi di settore, ecc. Abbiamo il premier piu’ chiacchierato e sputtanato (per meriti suoi e non certo dei soliti comunisti con alcuni dei quali – Putin – ci va pure a “bagasce”) della storia (altro che credibilità internazionale). I principali consiglieri del premier (faccia eccezione per il buon Letta) sono il peggio del lecchinaggio di regime che si possa immaginare e rispondono ai nomi di Bondi (ex comunista guarda caso), Cicchitto (ex socialista), La Russa e Gasparri, e l’inguardabile ed insopportabile Capezzone. Abbiamo un Premier che afferma che non si può “toccare” Finmeccanica perchè è una grande azienda italiana (a prescindere dalle eventuali “porcate” dei suoi vertici). Abbiamo un premier che sfugge (o cerca di sfuggire in tutti i modi e con tutte le maniere) alla giustizia, sulla base del motto che la giustizia è uguale per tutti …gli altri tranne che per lui!…C’è da aggiungere altro? Chi sono i veri traditori del Paese? C’è lo stesso clima del 94…speriamo che chi di dovere tragga le stesse conclusioni di allora e levi finalmente la sedia dal sedere di chi negli ultimi anni ha anteposto i propri interessi alla risoluzione dei problemi del paese e adesso continua a chiedere quella fiducia che ormai si è giocato! Questo è per quanto riguarda a livello nazionale. E a livello locale la situazione non è dissimile, è uno spaccato in piccolo di quanto avviene a livello nazionale! Qua si continua ad agitare il fantasma della sinistra (che…sinceramente…è proprio un fantasma) mentre non ci si accorge che le ideologie sono ormai un retaggio del passato (d’altronde è vero o non è vero che uno dei principali sodali europei del Berlusca è Putin, ex funzionario del famigerato KGB sovietico?) e che il vero problema da affrontare è quello di garantire la “sopravvivenza” dei cittadini, la tutela delle fasce deboli, la sopravvivenza delle piccole imprese commerciali ed artigiane che non vivono di sovvenzioni statali ma del loro lavoro, la vivibilità dei paesi, il perseguimento di una certa qualità della vita! ha ragione Hi tech, fa ridere chi parla adesso di risolvere problemi che…egli stesso ha creato. Sono capaci tutti a fare politica cosi!

  2. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    …Bravi!!!! ..parlate di problemi concreti: che poi sono quelli che avete generato VOI STESSI.
    Di cosa volete parlare e con quali traballanti argomenti volete imbonire ed ipnotizzare gli elettori loanesi? …del mega porto VUOTO per colpa dell’azione mancata del COmune nel tutelare i commercianti del porto (etichettati da Pignocca in C.C: come PLEBE?) che dovrano SUBIRE un rincaro degli affitti sino a 400€/m2/anno (L’esperto di bilocali GBC puo’ verificare) dei prezzi dei posti barca che sono IL TRIPLO rispetto a Voltri o Sanremo piuttosto che ad Alassio o Imperia?
    Dello scandalo delle villette AGRICOLE cammuffate di Verzi? della faccenda dell’Asilo? Delle altre colate di cemento degi amici delle betoniere? Di tutti gli alberghi che AVETE LASCIATO riconvertire in bilocali AFFOSSANDO l’offerta ricettiva turistica della città? Delle consulenze date a destra e a manca?
    e ORA, VENITE A RACOCNTARE LA PALLA DELL’EDILIZIA CONVENZIONATA?…DOPO AVER LASCIATO CHE QUALSIASI PALAZZINARO O AFFARISTA POTESSE SENZA ALCUN LIMITE FAR CIRCOLARE A LOANO LE SUE BETONIERE?
    Parlate…parlate!!!!!!…anche se ci vuole una bella faccia tosta a parlare ancora di disastri generati da voi stessi che hanno trasformato Loano in una città fantasma, di colore grigio calcestruzzo. A casa!