IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Comunali, “alleanze allargate”: ecco la strategia del Pd per Alassio e Loano

Alassio/Loano. La strategia delle “alleanze allargate”, con dentro liste civiche rappresentative di personalità indipendenti dai partiti e legate alle categorie economiche e sociali, senza chiudere la porta a candidati di sicura area moderata o del centro destra. E’ questa la linea del partito Democratico per le elezioni comunali di Alassio e Loano, con l’obiettivo di vincere la competizione elettorale in due comuni tradizionalmente ostili al centro sinistra. La conferma sulla strategia elettorale è arrivata anche dal segretario provinciale del Pd, Livio Di Tullio, che per la città del Muretto non esclude neppure una alleanza con l’ex sindaco leghista Avogadro, che ha già chiuso un pre-accordo elettorale con i finiani ed è alla testa della lista civica “A – come Alassio”. “Ad Alassio siamo in una situazione di emergenza, si parla della cittadina solo per le inchieste della Procura e quindi mi sembra che la cosa primaria sia assicurare una totale discontinuità con l’amministrazione degli ultimi dieci anni”.

Per questo il segretario provinciale del Pd ha incontrato nei giorni scorsi anche l’ex presidente provinciale degli albergatori Angelo Galtieri, in corsa per le comunali con una sua lista che dovrebbe essere presentata a breve.

“Per Alassio ma anche per Loano siamo al lavoro per per far parte di una ampia coalizione capace di interpretare la voglia di cambiamento rispetto a due amministrazioni che giudico fallimentari. Quindi il dialogo è aperto a tutti gli interlocutori desiderosi di perseguire questo obiettivo. Per vincere bisogna unire le forze” ha concluso Di Tullio.

La posizione del Pd provinciale sembra tagliare le gambe alle speranze di Massimo Bugelli, iscritto alassino del partito Democratico, che aveva iniziato un percorso rivolto alla presentazione di una lista esclusivamente di centro sinistra, senza alleanze o intese con liste civiche autonome di area moderata o di centro destra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. IronMan
    Scritto da IronMan

    @ hightech . . . più di 46 variazioni al piano regolatore per progetti di edilizia privata sono “azioni tese al bene della città” secondo te? Hotel che aumentano del 110% le volumetrie (in deroga alla legge regionale) sono “pragmatismo e coerenza”? Oneri di urbanizzazione che vengono versati (pardon, costruiti..) dopo che le realizzazioni private siano state fatte sono “un pensiero trasversale comune per il bene di tutti i cittadini”? marciapiedi costruiti “al metro cubo” sono espressione del “bello di questa coalizione”? Poi vieni a scrivere che sono “..commenti buttati li’ tanto per scrivere qualche insulto, senza nessuna attinenza alla realtà e riportando cose totalmente false” . .

  2. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Rode rode al (o alla ) leghista Ironman che a Pietra i suoi complici devono stare a cuccia e ci stanno da un bel po’! … Singolare è apprezzare i commenti buttati li’ tantp per scrivere qualche insulto, senza nessuna attinenza alla realtà e riportando cose totalmente false. Il bello della coalizione di Pietra è che è davvero politicamente eterogenea e la sua forza è senza dubbio la persona del Sindaco che in maniera pragmatica e assolutamente super-partes è riuscito ad essere veramente trasversale, teso solo al bene della città. Sono daccordo con Fisher:le coalizioni civiche perdono la loro connotazione politca e hanno successo proprio perchè a livello locale non ha molto senso perdersi dietro alle ideologie che sono una gran bella cosa ma che… ci portano troppo spesso troppo lontano dai problemi locali. Vi sono casi in cui basta disporre di buon senso, avere valori e saper riconoscere i temi a rilevanza prettametne etica senza voler appiccicare a tutti i costi un etichetta politica, per essere un buon amministratore locale.

  3. sampei29
    Scritto da sampei29

    iron man, proprio è troppo difficile postare un commento in cui esterni le tue opinioni senza insulti?
    Certo che almeno l’educazione avrebbero pututo insegnartela da piccolo, spero che tu possa trovare qualcuno che, ovviamente con le buone maniere, te la possa insegnare anche se sei cresciutello!

  4. IronMan
    Scritto da IronMan

    A Pietra hanno fatto un minestrone che i pietrese si son bevuti a tutto spiano per ben due volte! Contenti loro. . . il paesaggio è cementificato, le infrastrutture inesistenti (vedi il famoso ponte), buttano due palate di ghiaia sulle spiaggie (per far contenti albergatori e gli stabilimenti balneari), e i pietresi . . . SI FANNO TUTTI I GIORNI UNA BELLA CODA SULL’AURELIA! MAGARI COSI’ PENSERANNO A QUELLO CHE HANNO FATTO!! PECORONI!

  5. james bond
    Scritto da sean connery

    un’idea originale…nascondiamoci nella speranza che gli elettori non ci riconoscano dietro la maschera della lista civica! Ci mettiamo dentro anche qualche post fascista e fuoriuscito leghista così ci confondiamo meglio!
    Peccato che il giochino in riviera lo abbiano fatto più volte ma gli è andato bene solo una volta a Pietra…per demerito degli avversari piu che altro…