IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket, la Tirreno Power Riviera dei record non si ferma: sconfitta Prato

Vado Ligure. Il Riviera prosegue la sua marcia: rimasta l’unica squadra imbattuta dalla serie A1 alla C Dilettanti, la compagine del presidente Roberto Drocchi non dà segni di cedimento e continua a togliersi belle soddisfazioni. Anche la Minorconsumo.it Prato si è aggiunta al lungo elenco delle vittime della Tirreno Power in questa eccezionale stagione. I biancorossi sono andati a vincere in terra toscana con la consueta autorevolezza, rifilando 14 punti di scarto ai rivali.

Prime azioni sotto tono per il Riviera che subisce la precisione e l’intensità dei locali e, in particolare, di Capecchi, Vannoni e Moroni (6 – 2). La reazione ospite è nelle mani di Sacco, Paleari e Cappa che ribaltano il risultato (8 – 11) dopo 225 secondi di gioco. La Minorconsumo.it e la Tirreno Power iniziano una lunga serie di botta e risposta, nella quale le difese brillano poco e gli attacchi segnano a ripetizione scaldando le due tifoserie. Si va sul 18 pari. La retroguardia ligure soffre particolarmente Capecchi e Vannoni, Ghizzinardi urla a gran voce “defence”, ma i risultati sotto questo aspetto non sono ancora brillanti. Buon per i vadesi che le mani di Bedini, Sacco e Ganguzza dimostrano grande feeling con la distanza dei 6,75 e il Riviera scava il primo parziale, + 4 (22 – 26), poi incrementato da un maestoso arresto e tiro del play Claudio Sacco, il quale mette a referto ben 10 punti nei primi dieci giri d’orologio.

Il Riviera cambia marcia nel secondo periodo: Sacco resta in panchina per tirare un po’ il fiato e lo scettro della regia passa a Bertolini, il quale trova un’intesa super con Ganguzza. Proprio l’ala-centro sarda inventa una palla in profondità per il numero 7 vadese che deposita la palla a spicchi nella retina per il momentaneo 24 – 32. Prato inizia a soffirire la difesa ospite, ora molto più pressante, e per tre giri d’orologio non trova marcatori da iscrivere a referto. Consorti interrompe il digiuno toscano, ma subito sono Bertolini e Cappa a replicare con un parziale da 0 a 7 che porta il Riviera sul + 14. I padroni di casa raggiungono presto il limite di falli consentito e il team biancorosso, conquistato il bonus, viene mandato spesso in lunetta: dalla linea della carità Bertolini e Cappa allungano il gap al + 15 (26 – 41). Prato tenta una prima riscossa con Moroni e Corsi (- 11 sul 30 – 41), ma Sacco, appena rientrato dopo qualche minuto di riposo, torna a bucare con precisione la retina dalla lunga distanza segnando il 30 – 44. La Minorconsumo.it ci riprova con Consorti, vera spina nel fianco vadese, che realizza cinque punti in rapida sequenza, ma è di nuovo Paleari sul finire del tempo a trovare i tre punti che valgono il definitivo 35 a 47 sulla sirena di metà gara.

Dopo l’intervallo lungo “capitan K” e Paleari prendono le misure alla difesa pratese e, grazie ad un Ganguzza capace di alcune letture davvero notevoli, il Riviera trova il massimo vantaggio sul 37 – 53. Gli arbitri, parecchio criticati dal pubblico, fischiano il terzo fallo a Ganguzza, che protesta, e si vede comminare un fallo tecnico. Capecchi, Moroni e Taiti dalla lunetta fanno quattro punti in tre, ma danno il la all’offensiva pratese che giunge fino al – 5 con Consorti e Vannoni sugli scudi. La Tirreno Power reagisce con Paleari e Bedini chiudendo il terzo periodo con un vantaggio di sette punti.

Gli ultimi dieci giri di lancette sono tutti all’insegna di uno straordinario Sacco, autore di altri 11 punti personali con 3 su 3 da tre e 1 su 1 da due. Questa volta non c’è spazio per i tre giovani del Riviera: la squadra biancorossa gioca l’intero incontro con soli sette uomini. Anche perché Prato cerca di resistere e l’allenatore vadese preferisce tenere in campo i più esperti e rodati titolari. Alla fine però i toscani si arrendono, cedendo le armi con grande onore alla squadra ospite. A trenta secondi dalla fine della contesa coach Ghizzinardi richiama in panchina il numero 20 biancorosso e per lui gli applausi arrivano, molto sportivamente, anche dal pubblico avversario. Ganguzza, Bedini, Vannoni e Consorti chiudono il referto sul definitivo 65 – 79.

Sabato 18 dicembre alle ore 18,30 il Riviera tornerà in campo per disputare l’ultima partita del 2010. La giocherà al Palacoverciano contro la Claag Firenze.

Il tabellino:
Minorconsumo.it Prato – Tirreno Power Riviera Vado 65 – 79
(Parziali: 22 – 28, 35 – 47, 52 – 59)
Minorconsumo.it Prato: Biscardi, Staino 2, Capecchi 11, Taiti 7, Consorti 15, Corsi 11, Vannoni 12, Banci ne, Moroni 9, Ceri. All. Bini.
Tirreno Power Riviera Vado: Gambolati 7, Bertolini 7, Varrone ne, Scala ne, Cappa 10, Paleari 23, Bedini 6, Ganguzza 3, Bartolozzi ne, Sacco 23. All. Ghizzinardi.
Arbitri: Carlo Posti (Marsciano) e Giulio Pepponi (Spello).

I risultati della 13° giornata del girone A:
Resinex Iseo – Arca Impresa Lucca 66 – 74
Tecnosteel Torino – Basket Cecina 46 – 60
Ltc Sangiorgese – Solbat Piombino 83 – 64
Press Bolt Saronno – Computer Gross Empolese 57 – 51
Mazzanti Empoli – Claag Firenze 61 – 69
Royal Castellanza – Utensili Abc Varese 88 – 70
Minorconsumo.it Prato – Tirreno Power Riviera Vado 65 – 79
La Falegnami Castelfiorentino – Kenfoster Monza 91 – 89

La seconda sconfitta stagionale del Varese permette a Vado di allungare sul + 4:
1° Tirreno Power Riviera Vado 26
2° Utensili Abc Varese 22
3° Basket Cecina 20
4° Ltc Sangiorgese 18
5° Resinex Iseo 16
5° Computer Gross Empolese 16
7° Kenfoster Monza 14
7° Royal Castellanza 14
7° La Falegnami Castelfiorentino 14
10° Mazzanti Empoli 10
10° Claag Firenze 10
10° Press Bolt Saronno 10
10° Arca Impresa Lucca 10
14° Minorconsumo.it Prato 6
15° Tecnosteel Torino 2
16° Solbat Piombino 0

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.