IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket: la Cestistica riacciuffa una partita storta e vince all’overtime

Savona. Vittoria in extremis per la Cestistica che riagguanta la Pallacanestro Torino proprio negli ultimi minuti di gioco e nel tempo supplementare la supera di 1 solo punto portandosi a casa la posta in palio.

Pollari inizia col solito quintetto: Ciriminna in regia, Babino e Scrignar guardie e Besagni e Grillo sotto le plance. Salvemini risponde con Magnarini in regia, Mortera e Gambino guardie e Martini e Nicola sotto canestro. Le savonesi iniziano col freno a mano tirato: in attacco non trovano il canestro ed in difesa commettono troppe ingenuità e disattenzioni. Le torinesi invece rispondono con determinazione e precisione e si portano subito in vantaggio trovando buone conclusioni e recuperando palloni. Scrignar prova a trovare i primi due punti ma litiga con il canestro, Besagni la segue e così pure Ciriminna e Grillo. Le savonesi si sbloccano con due liberi ed un tiro piazzato di Besagni e subito dopo Babino mette una tripla che sembra caricare la squadra. Ma è una falsa illusione. Le padrone di casa continuano a colpire mentre le ospiti non trovano punti se non dalla lunetta con Casto, entrata al posto di Scrignar. Il quarto si chiude sul 17 a 8 per le piemontesi.

La seconda frazione vede ancora le ragazze della presidente Oggero in balia del gioco avversario. Debenedetti è al posto di Grillo, Scrignar al posto di Babino ma, nonostante i vari cambi, il gioco delle savonesi continua ad essere fragile e senza grinta. Il canestro sembra ancora stregato per Scrignar che va al tiro in più occasioni senza fortuna. Anche Besagni prova a rilanciare la sua squadra ma senza avere esito positivo. Il primo canestro di Scrignar arriva a metà frazione mentre le ragazze di Salvemini continuano a macinare un buon gioco e a realizzare sia da sotto che da fuori. Pollari cambia difesa mettendo le sue a zona ma il quarto si chiude sul 34 a 16 per le piemontesi e con la squadra biancoverde che sembra non trovare il bandolo della matassa.

Al rientro dagli spogliatoi finalmente si vede la reazione delle savonesi: Grillo va a segno da sotto, Ciriminna realizza da fuori mentra Scrignar mette a segno buoni canestri. Anche la difesa sembra più decisa ed attenta e le padrone di casa cominciano ad avere difficoltà nel trovare la via del canestro. La grinta savonese si fa vedere e le ragazze di Pollari recuperano vari palloni che tramutano in altrettanti canestri. Il divario tra le due formazioni diminuisce e soprattutto sembra che l’andamento della gara stia cambiando. Il quarto si chiude sul 43 a 31 per le bianche torinesi.

L’ultima frazione è frenetica ed avvincente. La difesa ospite è sempre più aggressiva e le conclusioni più precise. Le piemontesi appaiono invece stanche e sembrano subire più del dovuto la grinta delle avversarie, non riuscendo più a trovare buone conclusioni. Le savonesi si fanno sotto e le padrone di casa, sentendosi il fiato sul collo, non riescono più a produrre il rapido gioco dell’inizio gara. Pollari non esegue più cambi mentre Salvemini alterna freneticamente le sua ragazze. Le torinesi sono fallose e raggiungono a 6’ dal termine i 4 falli di squadra che permettono alle savonesi di portarsi più volte dalla lunetta. Le biancoverdi non sono però precise e non sfruttano al meglio le varie occasioni per trovare il sospirato pareggio. Il gioco diventa spezzettato con rapidi ribaltamenti di fronte e con la palla che appare sempre più pesante per la tensione degli ultimi minuti. A 1’ dal termine la Gelfresco trova la parità ed a questo punto le piemontesi accusano il colpo: dopo essere state in vantaggio anche du 21 punti si vedono ora raggiunte. Si sbaglia da entrambe le parti ed il punteggio rimane bloccato e si pensa già al tempo supplementare quando, a 4” dal termine, Ciriminna si butta dentro e subisce fallo, sanzionato dai due direttori di gara. Sembra fatta ma dalla lunetta la giocatrice palermitana fa 0 su 2. Le padrone di casa non riescono nei secondi che restano a trovare canestro e si va all’overtime.

Adesso la Cestistica ci crede e vuole portare a casa i due punti insperati, visto l’inizio di gara. Ciriminna, Casto, Scrignar, Besagni e Grillo sono le cinque lottatrici savonesi mentre Salvemini deve fare a meno dell’esperta Martini uscita per 5 falli. I cinque minuti supplementari vedono le due squadre tese e non troppo precise ma con le savonesi decisamente più convinte. Si segna col contagocce ed il punteggio rimane intorno alla parità. Le squadre hanno paura di compiere un passo falso ed il gioco è convulso. Scrignar subisce ripetuti falli che la portano dalla lunetta ma la guardia savonese, nata cestisticamente nella squadra avversaria, non è precisa come al solito e spreca l’opportunità per portare avanti la sua squadra. A 10” dal termine dell’overtime Besagni va dentro, la palla finisce in fallo laterale per le avversarie e Pollari chiede time-out. Sulla rimessa in gioco le locali combinano un pasticcio e sprecano la ghiotta occasione per andare a canestro e chiudere l’incontro a proprio favore, gettando la palla fuori e concedendo la rimessa alle avversarie. Le savonesi si portano in attacco e Scrignar si getta in area e, a 1” dal termine, viene stesa dalle torinesi. Sono due tiri per lei e sulla panchina savonese si comincia a festeggiare. Il primo tiro va però fuori e sale nuovamente la paura di andare ad un altro overtime. La palla è pesantissima ma il tiro è preciso e si va sul + 1 ospite. Le piemontesi non hanno più tempo per portarsi all’attacco e la partita finisce con 1 punto di vantaggio per le biancoverdi che corrono a festeggiare sotto il settore dei loro tifosi, sempre numerosi anche in trasferta.

Domenica 12 dicembre alle ore 18 le ragazze condotte da Vito Pollari scenderanno sul proprio parquet per l’ultima gara interna del 2010 e del girone di andata, e lo faranno contro la formazione genovese della NBA-Zena, fanalino di coda del torneo ma uscita vittoriosa contro Cantù nell’ultimo incontro disputato.

Il tabellino:
Pallacanestro Torino – Gelfresco Savona 54 – 55
(Parziali: 17 – 8, 34 – 16, 43 – 31)
Pallacanestro Torino: Montera 19, Gambino 9, Martini 8, Nicola 8, Balbo 5, Caputo 3, Magnarini 2, Rossetto, Camandona ne. All. Salvemini
Gelfresco Savona: Scrignar 25, Besagni 15, Ciriminna 6, Grillo 5, Babino 3, Casto 1, Debenedetti, Iannuzzi ne, Marchetti ne, Ariu ne. All. Pollari, aiuto all. Napoli.
Arbitri: Stefano Maccagni (Erba) e Luca Ghirello (Romentino).

I risultati della 9° giornata del girone A1:
Autorighi Lavagna – B&P Costa Masnaga 58 – 57
Stars Novara – Azzurra Moncalieri 53 – 42
Sabiana Vittuone – Starlight Valmadrera 43 – 58
New Basket A-Zena Genova – Basket Team Cantù 63 – 51
Pallacanestro Torino – Gelfresco Savona 54 – 55
ha riposato: Conad Cossato

Considerato che la Valmadrera deve ancora riposare, la Gelfresco si trova potenzialmente a 2 punti dalla vetta:
1° Starlight Valmadrera 16
2° Conad Cossato 14
3° Gelfresco Savona 12
3° Autorighi Lavagna 12
5° B&P Costa Masnaga 8
6° Pallacanestro Torino 6
6° Azzurra Moncalieri 6
6° Stars Novara 6
9° Basket Team Cantù 4
10° Sabiana Vittuone 4
11° New Basket A-Zena Genova 2
Starlight Valmadrera e Sabiana Vittuone hanno giocato una partita in più.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.