IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ampliamento Tirreno Power, Briano e Guccinelli: “La Regione è soddisfatta dell’esito del tavolo” foto

Roma. La Regione Liguria giudica positivamente l’esito della Conferenza dei Servizi riunitasi a Roma per discutere del piano di ampliamento della centrale Tirreno Power di Vado Ligure e di Quiliano.

“Siamo soddisfatti, pensavamo si sarebbe chiuso l’iter con una decisione presa a maggioranza, invece così non è stato e si va verso un nuovo progetto molto meno impattante dal punto di vista ambientale”ha commentato l’assessore all’ambiente Renata Briano raggiunta al telefono da IVG.it.

“Le nostre prescrizioni sono state ascoltate, adesso vedremo cosa l’azienda metterà sul piatto. Quello che è certo è che la Regione valuterà attentamente i benefici complessivi del nuovo progetto che non solo dovrà portare ad una riduzione complessiva dell’inquinamento rispetto alla situazione attuale, ma dovrà prevedere anche la copertura dei parchi, l’attivazione di un monitoraggio pubblico delle emissioni e ovviamente una garanzia occupazionale” prosegue l’assessore Briano.

“Il fatto che oggi il Ministero dello Sviluppo Economico – commentano i due assessori regionali Renzo Guccinelli e Renata Briano- abbia deciso di non deliberare, vuol dire che le nostre motivazioni e quelle dei comuni sono credibili. L’obiettivo della Regione Liguria è di portare a casa il mantenimento dell’occupazione e una forte riduzione dell’inquinamento. A questo punto, insieme con il Ministero dell’Ambiente, che ha rivisto le proprie posizioni iniziali, il nostro obiettivo diviene quello di ottenere dei limiti di inquinamento sensibilmente più bassi, rispetto agli inquinanti previsti dalla legge. Restiamo in attesa di un nuovo progetto che l’azienda, rispetto a questi nuovi limiti, si è dichiarata a presentare”.

E in merito alla chiusura totale da parte del primo cittadino di Quiliano, l’assessore Briano spiega: “Capisco le motivazioni del Sindaco Ferrando, ma la Regione deve pensare a tutto il territorio, ecco perché la nostra posizione non è di un No a priori. Vedremo se saremo soddisfatti dalla nuova proposta dell’azienda, che arriverà al massimo entro febbraio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.