IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alluvione, Confcommercio: “Una boccata d’ossigeno i finanziamenti agevolati alle aziende”

Varazze. Cinque milioni di euro di finanziamenti garantiti dai consorzi di garanzia fidi all’imprese delle Associazioni di categoria,  grazie agli interventi di Camera di Commercio Regione Liguria, per far ripartire le attività economiche. E la prospettiva di un altro milione 200 mila euro dal governo attraverso  la protezione civile, e altri tre milioni 200 mila euro in un bando regionale che sarà portato in giunta alla fine di questa settimana e che scadrà a gennaio 2011.

E’ il quadro prospettato dal presidente camerale Luciano Pasquale e dall’assessore allo Sviluppo economico Renzo Guccinelli per le aziende danneggiate dagli eventi alluvionali di inizio ottobre. Il plafond di finanziamenti messo a disposizione delle piccole e medie imprese della provincia di Savona è stato illustrato nell’incontro svoltosi al Palazzetto dello Sport di Varazze a un affollato uditorio di operatori locali, con l’obiettivo di illustrare nel dettaglio le modalità dell’intervento a sostegno dell’economia messa in ginocchio dal fango e dai danni del 4 ottobre scorso.

“Al momento – ha detto Annamaria Torterolo, dirigente della Confcommercio – consideriamo gli interventi varati una boccata d’ossigeno, ricordando ai nostri associati che la scelta di una formula di finanziamento, non esclude di passare a un’altra in una fase successiva, una volta superate le prime emergenze per far ripartire le aziende”.

“L’economia cittadina – ha aggiunto Marilena Ratto, presidente Ascom di Varazze – è come paralizzata per effetto dell’alluvione. Per il commercio e il turismo, infatti, c’è da registrare un danno doppio: quello patito direttamente per l’evento alluvionale, e quello della mancata attività a causa della contrazione dei consumi che dal 4 ottobre si sono fortemente ridotti. Ogni martedì gli uffici della nostra Associazione sono a disposizione degli operatori interessati per l’istruzione delle pratiche e per l’assistenza agli iscritti”.

“Invito il presidente camerale e l’assessore regionale a monitorare attentamente il nostro territorio – ha concluso Giuseppe Cerminara, vice presidente Confcommercio Savona presidente provinciale Federalberghi – per salvare molte aziende dal rischio chiusura a causa dell’alluvione”.

Nella provincia di Savona le imprese che hanno presentato denuncia di danno alla Camera di Commercio di Savona risultano in tutto 215 e sono concentrate prevalentemente nell’area di Varazze. L’ammontare complessivo di danni riguardanti immobili, attrezzature, scorte e spese tecniche è di circa 8,7 milioni, 8,4 dei quali riguardanti piccole e medie imprese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.