IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albissola, l’opposizione: “Illegittimo il riconoscimento fuori bilancio approvato”

Albissola Marina. Ieri sera, martedi 30 novembre, al punto 2 dell’ordine del giorno del Consiglio comunale di Albissola Marina, è stata portata all’approvazione una delibera ad oggetto il riconoscimento di debiti fuori bilancio per un importo complessivo di 36.987, 74 euro.

“Tale riconoscimento di debiti fuori bilancio scaturisce – a giudizio del gruppo consiliare Nuova Rotta – dalla esigenza dell’amministrazione di tutelarsi da qualsiasi eventuale azione di responsabilità a seguito dell’ultimo parere espresso dalla Corte dei Conti, dal quale si evince ictu oculi e senza alcun dubbio, la necessità per l’amministrazione comunale di sanare con adeguati provvedimenti da far adottare al Consiglio, le posizioni giuridiche sorte a seguito dell’approvazione del Bilancio Preventivo e sue successive variazioni a suo tempo già oggetto di contestazioni puntuali da parte delle opposizioni”.

I due gruppi di opposizione ed in particolare Nuova Rotta, per mezzo del suo capogruppo Luigi Silvestro che ha aperto la discussione, hanno insistito sostenendo l’illeggitimità del debito fuori bilancio proposto dal sindaco, dichiarando irricevibile la proposta di deliberato in argomento in quanto a loro giudizio illeggittima perchè non conforme ai requisiti di legge previsti in maniera tassativa dall’art. 194 del Testo unico degli enti locali.

Nel corso dell’acceso dibattito, le opposizioni hanno altresì evidenziato quello che secondo loro è “sintomo di contradditorietà e confusione che regna sovrana nella maggioranza in tema di Bilancio in quanto, in primo luogo, lo stesso Responsabile dei Servizi Finanziari del Comune ha riconosciuto nel proprio parere allegato alla delibera che ‘(…) la natura dei debiti fuori bilancio individuati non sono riconducibili alle caratteristiche analiticamente individuate dall’art. 194 del Dlgs. 267/2000 (…) e per di più vi è palese contraddizione nella volontà espressa dall’ente (….)’. In secondo luogo – sottolineano gli esponenti di opposizione – anche negli allegati inseriti nel parere espresso dal Revisore dei Conti del Comune si evince che non è possibile effettuare il riconoscimento di Debiti Fuori Bilancio al di fuori dei casi previsti ed elencati tassativamente dall’articolo 194 del Tuel”.

Per tutti questi motivi il capogruppo Silvestro, nell’annunciare che il gruppo Nuova Rotta non partecipa ad un voto a suo giudizio irregolare, e dopo avere letto una Circolare del Ministero dell’Interno che ha definito il debito fuori bilancio come “una obbligazione verso terzi per il pagamento di una determinata somma di danaro che grava sull’ente (….) assunta in violazione delle norme giuscontabili che regolano i procedimenti di spesa degli enti locali”; ha richiesto l’invio degli atti alla competente Procura della Corte dei Conti ai sensi dell’articolo 23 comma 5 della L. 289/2002 e contestualmente ha diffidato i consiglieri di maggioranza ad approvare questa delibera che, secondo l’opposizione, “pare violare in modo evidente non solo le norme giuscontabili e l’articolo 194 del Tuel, ma appare anche in contrasto con i principi fondamentali che stanno alla base della redazione del Bilancio Comunale”.

“Questi principi – spiega Silvestro – sono il principio della veridicità, per il quale la rappresentazione contabile dovrebbe riflettere la reale situazione finanziari dell’ente; il principio dell’universalità, in base al quale tutte le spese devono essere iscritte a bilancio; il principio dell’integrità, per il quale non possono essere iscritte a bilancio determinate entrate senza la contropartita delle
corrispondenti spese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.