IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli albergatori di Finale si allargano all’entroterra: turismo open air e prodotti a km 0

Finale Ligure. Mare ed entroterra: il binomio turistico entra nel nome e nei fatti. A Finale Ligure le imprese turistiche cittadine si aprono alle località contigue collinari, ritrovandosi insieme sotto la storica “Associazione Alberghi e Turismo di Finale Ligure e Varigotti” che, da oggi, diventerà anche “delle Valli del Finalese”.

I Comuni coinvolti nel progetto sono Calice Ligure, Rialto, Vezzi Portio e Orco Feglino, pronti a sfruttare le potenzialità dell’associazione di categoria mettendo a disposizione le proprie specificità. A partire dal settore “Horse Riding”, sempre più gettonato, che trova nell’entroterra le potenzialità giuste grazie alla rete escursionistica e che esercita crescente attrattiva tra i turisti.

“Le passeggiate a cavallo sono una tipologia d’offerta che, come è già accaduto per l’escursionismo in mountain bike, possono essere estese anche ad altre attività turistiche, oltre a quelle che già la stanno praticando” assicura Lorenzo Carlini, presidente dell’Associazione che raggruppa gli albergatori del Finalese.

“L’estensione agli operatori dell’entroterra sarà un punto di forza per i nuovi club di prodotto – spiega Carlini – Il progetto vuole coinvolgere i sindaci locali per creare una sinergia che possa valorizzare il territorio coniugando mare e monti. Il turista oggi è esigente, cerca attivamente le opportunità che più gli piacciono: ecco perché vogliamo rispondere puntando sui ‘turismi’ vari nei quali si è diviso l’interesse dell’utente”.

L’obiettivo è di intercettare le diverse nicchie di interesse. Come per esempio quei servizi “animal friendly” difficili da trovare in altri ambiti. “Stiamo facendo ora partire i Dog Welcome Hotels – annuncia Lorenzo Carlini – Le strutture potranno accogliere anche gli amici a quattro zampe e realizzeremo il progetto in collaborazione con i bagni marini più sensibili e appassionati locali”.

Una prospettiva che unisce mare ed entroterra è poi quella legata alla filosofia del chilometro zero. Così Carlini: “Intendiamo creare collaborazioni che coinvolgano gli agricoltori dell’entroterra, affinché gli albergatori sensibili ai temi ambientali, utilizzino prodotti arrivati direttamente dalla terra finalese, con la possibilità di creare molti eventi collegati, dalle visite guidate alle degustazioni”. Il soggiorno diventerebbe anche un’esperienza formativa: “Il turista potrebbe per esempio partecipare direttamente alla lavorazione dei chinotti – suggerisce – e apprendere come metterlo sotto sciroppo”.

“Associazione Alberghi e Turismo di Finale Ligure, Varigotti e delle Valli del Finalese”: questo il nuovo nome che sarà ratificato nell’assemblea in programma giovedì prossimo, 16 dicembre. “Una vacanza nella prima località alpina bagnata dal Mediterraneo” è il messaggio che vogliono indirizzare alla clientela gli albergatori finalesi, impegnati a richiamare in Liguria le famiglie abituate a toccare altre zone, magari del Trentino o della Valle d’Aosta.

Unione con Calice Ligure, Rialto, Vezzi Portio e Orco Feglino, quindi, per un’offerta integrata. “Tutte le strutture ricettiva dell’entroterra potranno partecipare alle promozioni dell’Associazione Albergatori” afferma Carlini, concludendo: “Questo ampliamento è un’opportunità per le realtà cittadine e dell’entroterra, con vantaggi evidenti e, soprattutto, un’offerta più ampia per premiare chi sceglie una vacanza fuori stagione a temperature più gradevoli”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.