IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, a luglio più traffico sulle autostrade, va in appalto il raccordo Spotorno-A10

Un’estate quella sulle autostrade italiane caratterizzata, da giugno ad agosto 2010, da un andamento complessivamente positivo, con una percentuale di crescita, rispetto all’analogo periodo del 2009, che – sorprendentemente – ha contraddistinto luglio rispetto ad un mese di agosto in flessione. Spostando lo sguardo sulla nostra provincia, limitatamente ai due assi A6 e A10, il quadro generale non si è presentato dei migliori. Al pari del movimento nazionale, sulla Torino-Savona è stato luglio a registrare un aumento del 4,4%, di fronte ad un giugno in flessione (meno 2,8%) e ad una certa stazionarietà di agosto (meno 0,2%). Agosto che denuncia una diminuzione nei veicoli leggeri (meno 1,1%), cui si è contrapposto un incremento del 7,5 per cento nei mezzi pesanti. Dati che dicono che però il totale del traffico cumulato nei primi otto mesi del 2010 si è tradotto per la A6 in un meno 0,9 per cento.

Uno scenario forse meno negativo quello dell’Autostrada dei Fiori; infatti, la flessione relativa ai tre mesi estivi ha contraddistinto soltanto giugno (meno 2,2%), avendo sia luglio (+ 2%), sia agosto (+ 0,9%) segnato una crescita. Crescita quella di agosto conseguente anche per la A/10 l’aumento del traffico pesante (più 8,2%), cui si è contrapposta una flessione seppur lieve nelle autovetture (meno 0,1%). Flessione che ha finito per condizionare il risultato relativo a gennaio-agosto 2010 che per la A/10, sempre rispetto all’analogo periodo dello scorso anno, ha registrato una diminuzione dello 0,4 per cento.

Nel contesto nazionale, i dati rilevati durante lo scorso agosto – mese storicamente caratterizzato dai principali spostamenti vacanzieri – mostrano, per quanto riguarda il comparto veicolare leggero, un andamento del traffico in diminuzione rispetto ai risultati ottenuti nello stesso mese del 2009; diminuzione (-1,4%) rivelatasi ad ogni modo, sottolinea Aiscat, piuttosto marginale nonostante il periodo di non facile situazione economica generalizzata, come dimostra peraltro il dato mensile attinente le percorrenze totali (su cui incidono, lo si ricorda, in maniera preponderante le fluttuazioni del settore leggero); dato mantenutosi su livelli sostanzialmente stabili (-0,3% contro gli aumenti di luglio ed agosto) ad indicazione che la crisi non ha comunque influito sull’esodo estivo.

Passando al settore della sicurezza stradale, si è assistito ad un andamento più che buono degli indicatori concernenti l’incidentalità totale (scesa del 20%) e le persone rimaste ferite in tali eventi (-21,1%), mentre per quanto attiene alla mortalità vi è stato un modesto aumento dei decessi; su tale ultimo aspetto va ricordato come per una corretta interpretazione dei dati si debba necessariamente tener conto del ridotto numero dei casi, fattore che comporta rialzi apparentemente elevati del tasso percentuale anche in presenza di scostamenti di poche unità.

Restando in tema di autostrade “savonesi” sono stati messi in appalto i lavori per un radicale riassetto viario del raccordo autostradale con la A10 nel territorio dei Comuni di Spotorno e di Noli. L’importo dei lavori a base di gara ammonta a 1 milione 668 mila euro, compresi gli oneri per la sicurezza (60 mila euro). Il riassetto viario consentirà di ridisegnare l’intersezione tra la litoranea Aurelia e le due strade provinciali di penetrazione verso l’entroterra (direzione Tosse e direzione Voze) e , in prospettiva, potrà agevolare anche l’accesso al nuovo porto turistico progettato in località Chiariventi. L’opera, già inserita nell’elenco delle “incompiute”, è stata sbloccata nei mesi scorsi dall’accordo intervenuto tra la Provincia ed i due Comuni.

L’appalto sarà affidato, con il sistema della procedura aperta, all’offerta che risulterà economicamente più vantaggiosa, sulla base di due criteri: qualità dell’offerta tecnica e offerta economica (in ribasso sulla base d’appalto). Il termine di esecuzione delle opere è stabilito in 700 giorni di calendario, che decorreranno dalla data di consegna dei lavori. L’intervento è finanziato con fondi resi disponibili dalla Regione Liguria attraverso il programma FIR 2002.

La scadenza dei termini per la presentazione delle offerte – da indirizzare all’Ammi9nistrazione Provinciale di Savona – è stata fissata per le ore 12 di lunedì 20 dicembre. Le operazioni di aggiudicazione inizieranno mercoledì 22 dicembre alle 9, sempre a Palazzo Nervi. L’’individuazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa avverrà sulla base della somma dei punteggi attribuiti dalla commissione di gara alle offerte tecniche e alle offerte economiche.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.