IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Vade retro botti”, arriva la preghiera contro la guerra di San Silvestro

‘Vade retro botti’ in versione preghiera. A comporre gli speciali versi per invocare il Signore a proteggerci dalla guerra di San Silvestro, il teologo moralista padre Antonio Rungi. Una preghiera che dovrà essere recitata perchè, come spiega lo stesso sacerdote campano, “Il Capodanno 2011 non si trasformi in una tragedia per bambini, giovani e famiglie con morti e feriti conseguenti all’uso indiscriminato e distorto di razzi e petardi illegali e pericolosi per festeggiare specialmente l’ingresso del nuovo anno”.

“In occasione della messa di domani e soprattutto del Te Deum di ringraziamento di fine anno chiedo a tutti i confratelli sacerdoti e parroci di inserire tra le intenzioni di preghiera della comunità riunita per ringraziare il Signore per l’anno scorso e chiedere perdono delle proprie debolezze una speciale orazione per contrastare l’usanza dei botti illegali e pericolosi che si sparano a Capodanno in Campania e in Italia”.

Ecco il teso della preghiera: “Signore, difendici e proteggici dalla ‘guerra di San Silvestro’. Dio della pace e della serenità, che ci insegni l’amore, la solidarietà’ e alimenti la civile convivenza tra le genti non permettere che questo Capodanno 2011 si trasformi per le nostre comunità in lutti e afflizioni per morti ammazzati e feriti più o meno gravi conseguenti allo sparo dei fuochi artificiali illegali e di ogni forma di violenza che si consuma sulla nostra Terra”.

Nella preghiera anti-botti, padre Rungi, chiede ancora che ”il Signore illumini quanti usano vendere tali strumenti di morte a non immettere sul mercato fuochi pericolosi che possono solo danneggiare e non certo far gioire ed esultare”.

C’e’ anche un monito ai genitori: “Guida gli adulti e quanti sono abituati a festeggiare l’annuale passaggio al nuovo anno a non acquistare e sparare i fuochi artificiali pericolosi per celebrare in una cornice di gioia vera il dono del nuovo anno che ci fai. Fa, o Signore, che la festa di Capodanno non si trasformi in dolore per madri, mogli, fratelli, sorelle, parenti, amici e conoscenti per aver avuto un loro congiunto mutilato o morto per l’uso distorto di botti illegali.La Vergine della pace, del silenzio e dell’armonia, la Santa Madre di Dio faccia trascorrere la notte di San Silvestro nella vera gioia di una festa in famiglia e tra gli amici”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.