IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vertenza INPS: sale la protesta dei lavoratori in vista dell’assemblea regionale

Savona. Anche i lavoratori della sede INPS di Savona parteciperanno domani, venerdì 1 ottobre, all’assemblea regionale convocata da CGIL, UIL, CISAL e RDB che si terrà a Genova. Rispetto dei contratti integrativi sottoscritti, troppo spesso oggetto di lunghi esami e censure da parte dei ministeri vigilanti, e blocco di qualunque progetto di riorganizzazione attuato unilateralmente e che favorisca l’esternalizzazione di attività e servizi. Queste le richieste sindacali.

La protesta era stata avviata a luglio a seguito della mancata certificazione del contratto integrativo 2009 e della firma di un accordo integrativo per il 2010 da parte di una minoranza sindacale, accordo respinto dagli oltre 15.000 dipendenti INPS che hanno partecipato alla consultazione promossa lo scorso 15 settembre.

Lo slogan scelto da CGIL, UIL,CISAL e RdB sarà: “L’Inps è anche tuo, difendiamolo insieme proprio perché la battaglia vede alla base un rilancio della previdenza pubblica che assicuri in futuro pensioni dignitose agli attuali giovani, oggi prevalentemente precari”.

“Non è tagliando indiscriminatamente risorse alla pubblica amministrazione che si ottiene una maggiore efficienza – afferma Fulvia Veirana della FP CGIL di Savona – così si finisce per affossare lo stato sociale e regalare servizi pubblici ai privati attraverso le esternalizzazioni, senza nessun beneficio per lavoratori e cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.