IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tutto pronto per il via della quinta edizione della rassegna “Alassio Jazz”

Più informazioni su

Alassio. Dal 5 al 9 settembre ad Alassio si svolgerà la quinta edizione della rassegna Alassio Jazz, promossa dall’Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune di Alassio e organizzata dall’Associazione “E. W. Elgar”. “Si rinnova ad Alassio – spiega l’Assessore Monica Zioni – l’appuntamento con le note del grande jazz internazionale. Alassio Jazz torna ad animare il palco in riva al mare, in Piazza Partigiani, con un programma che darà spazio ad un ampio ventaglio di sonorità regalando al pubblico la possibilità di ascoltare artisti che appartengono alla scena nazionale ed internazionale”.

Avviato cinque anni fa con la collaborazione dell’Associazione “E. W. Elgar”, il festival Alassio Jazz è un appuntamento ormai consolidato della stagione estiva alassina. Insieme al premio letterario, la rassegna di musica jazz caratterizza il programma delle manifestazioni di fine estate. Tanti sono i personaggi di primo piano che la rassegna ha ospitato in questi anni: Billy Cobham, Riccardo Zegna, Tullio De Piscopo, Ray Mantilla, Antonio Faraò, Tom Harrell, Connie Lush. La città del muretto si conferma anche nel 2010 una tappa importante nel circuito dei grandi eventi jazz italiani.”

Sul palco, in Piazza Partigiani, saliranno artisti della scena jazz americana e italiana con un programma musicale che parte dalle note delle dixieland band di New Orleans, per poi abbracciare il repertorio di una delle più influenti cantanti jazz del XX secolo, Carmen Mc Rae, ed infine incrociare tradizione e modernità, lasciando ampio spazio al repertorio di nuove originali composizioni e inediti arrangiamenti.

Domenica 5 settembre, a dare il via alla rassegna, sarà il concerto di musica itinerante della Louisiana Brass Band. Alle ore 17.30, la storica marching band ligure, capitanata da Egidio Colombo – apprezzato musicista e ideatore di formazioni dixieland itineranti – si ritroverà nelle vie del centro di Alassio per proporre un genere intramontabile e un repertorio di sicuro impatto basato sulla tradizione delle band di New Orleans.

Ripercorrendo la strada maestra tracciata dai grandi interpreti degli anni Venti e rivalutando strumenti desueti come la cornetta, il banjo e il sousaphone, la Louisiana Brass Band si è fatta conoscere ed apprezzare per il caratteristico sound, la vivacità ritmica ed il virtuosismo dei suoi solisti. Con l’intento di preservare il jazz primigenio, la band opera da molto tempo nell’ambito del movimento internazionale del Dixieland Revival, con un vasto repertorio che spazia dalle origini del jazz ai successi degli anni Trenta.

Louisiana Brass Band è una formazione ad organico “aperto” che annovera jazzisti classici dell’area ligure-piemontese, affiancando giovani dixielanders emergenti a noti veterani dell’hot jazz italiano. Ad Alassio suoneranno Andrea Bracco, cornetta, Nino Calcagno, trombone Paolo Perotti, sassofono, Piero Borrini, clarinetto, Egidio Colombo, banjo, e Nicola Olivi, sousaphone.

Lunedì 6 settembre, alle ore 21.30, in Piazza Partigiani, ospite della rassegna sarà Shawnn Monteiro con il suo trio. La cantante jazz statunitense, figlia d’arte (suo padre è Jimmy Woode, contrabbassista di Duke Ellington), presenterà “Tribute to Carmen Mc Rae”, un omaggio alla grande interprete e compositrice del XX secolo. Scoperta dal maestro della musica latina Mongo Santamaria, la Monteiro si caratterizza per il timbro profondo della voce, l’eleganza, la ricca dinamica, il senso dello swing, in cui si legge la determinante influenza delle grandi cantanti jazz del passato, oltre che una spiccata presenza scenica.

Il 7 settembre, Alassio Jazz ospiterà, alle ore 21.30, in Piazza Partigiani, il concerto della formazione Orrin Evans Trio con la partecipazione di Frank Ku-Umba Lacy. Orrin Evans è uno dei più interessanti giovani pianisti della scena del jazz americano, ciò che si dice una “Rising Star”. Nativo di Philadelphia ha nel suo DNA il suono della città che diede i

natali a John Coltrane, Kenny Barron, Percy Heath e tanti altri storici artisti della scena afroamericana. Con il suo trio darà vita ad un concerto dagli alti contenuti ritmici, espressione della musica dell’America di oggi. Sul palco la Orrin Evans Trio incontrerà una delle figure più consolidate nel jazz moderno: Frank Lacy, grande trombonista texano.

La rassegna proseguirà, mercoledì 8 settembre, con l’atteso ritorno di Rudy Rotta e la sua band, che a partire dalle ore 21.30, in Piazza Partigiani, presenterà il suo ultimo progetto musicale “Blue Inside”. Stimato nell’arco dell’intero circuito blues mondiale, Rudy Rotta condurrà il pubblico alla scoperta delle sonorità rock del suo ultimo cd. L’album, che spazia dal rock crudo alle ballad di influenza blues, crea una sequenza emozionale che catapulta l’ascoltatore in un mondo musicale tutto da esplorare.

A chiudere la quinta edizione di Alassio Jazz, giovedì 9 settembre, sarà il concerto della cantante Lara Iacovini che, insieme a Riccardo Fioravanti, Andrea Dulbecco e Francesco D’Auria sarà protagonista del progetto “S Wonderful”, ispirato a Stevie Wonder e George Gershwin. Cresciuta in una famiglia di appassionati jazzisti, Lara Iacovini ha studiato canto lirico, pianoforte classico e ha seguito numerosi stage d’improvvisazione vocale con alcune tra le più famose cantanti del panorama italiano e internazionale. Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.