IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tre Terre del Ponente ligure, raccolta di adesioni al Manifesto

Finale Ligure. La presentazione del Manifesto Costa Balenae Appello per le Tre Terre – Varigotti, Le Manie, Noli – in un’assemblea pubblica tenutasi al Centro Civico di Varigotti sabato 25 settembre ha registrato il tutto esaurito e grandi consensi.

Ad introdurre l’incontro le incantevoli fotografie di Carlo Lovisolo, autore di diversi libri d’arte su questa caratteristica porzione di territorio ligure. La presentazione sintetica a più voci da parte del comitato di editing (Michela Bardini, Evelina Christillin, Ombretta Fumagalli Carulli, Serena Monina Cerutti, Matteo Ravera, Michela Rosa) ha registrato entusiasmo nel pubblico, segno di una volontà di cambiamento grazie a proposte concrete e non a sterili proteste.

Il breve filmato sui Cetacei a Capo Noli (Stenelle, Zifio, Capodoglio, Balenottere, Globicefali) a cura della Fondazione Cima (Centro Internazionale in Monitoraggio Ambientale) ha mostrato quanto sia appropriato il riferimento ai grandi cetacei, giganti e gentili, che già avevano affascinato i Romani.

Convergenti apprezzamenti anche delle autorità istituzionali: la senatrice Marilena Adamo, l’assessore regionale al Turismo Angelo Berlangieri, i sindaci di Finale Ligure, Richeri, e di Noli, Repetto. Presenti diversi rappresentanti dei 70 componenti del comitato promotore.

Il Manifesto nei prossimi mesi sarà oggetto di discussione ed approfondimenti da parte di Fondazioni, Associazioni, Enti, ai quali esso è stato consegnato, ma già ora è possibile sottoscriverlo presso l’Hotel Albatros di Varigotti e l’Hotel Vescovado di Noli da parte di privati o associazioni.

Diversi enti di eccellenza hanno già proposto una collaborazione: dal Museo del Mare di Genova (Muma), alla Facoltà di Ingegneria ambientale di Savona, al Fai, all’Accademia italiana di cucina, all’Istituto zooprofilattico sperimentale di Piemonte – Valle d’Aosta – Liguria, alla Fondazione Lucio Fontana. Anche le associazioni hanno mostrato interesse: dalla Associazione Cara Beltà, agli Amici di San Lorenzo, a Varigotti Insieme, al Garden Club.

Come evidenziato dai proponenti anche durante l’assemblea di Varigotti, il Manifesto si è dunque rivelato un punto di partenza. Nell’intenzione dei promotori “intende essere strumento di quella partecipazione dei cittadini alla res publica che dovrebbe essere al cuore di ogni sana politica moderna”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.