IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tomaso Bruno: sfilata di testimoni, attesa per nuova udienza

India. Sono sfilati davanti al giudice i testimoni dell’accusa nel processo contro Tomaso Bruno ed Elisabetta Boncompagni, albenganese lui e torinese lei, accusati di aver ucciso il loro amico Francesco Montis nella camera d’albergo che i tre condividevano durante una vacanza in India.

Una mattinata che prevedeva le deposizioni del manager dell’hotel “Buddha” dove i ragazzi alloggiavano – l’uomo si è contraddetto più volte nel corso delle ultime udienze ed è considerato dai difensori dei ragazzi sempre meno credibile – del poliziotto che ha seguito le indagini fin dal primo istante e del medico legale che ha eseguito l’autopsia sul corpo di Montis e che ha parlato di “strangolamento”.

Al momento ai genitori di Tomaso è arrivata solo una telefonata dell’avvocato che ha riferito che l’udienza “è andata bene” e che ne è stata convocata un’altra per domani. “Per quanto riguarda i particolari – dice Luigi Euro Bruno – dovremo attendere il resoconto della giornata che il nostro avvocato ci invia sempre via email. Siamo comunque ottimisti, e contenti del fatto che domani si proseguirà nel dibattimento in aula”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giasone

    appena lo mollano gli conviene tagliare la corda e tornare in italia di corsa senza passare nelle acque territoriali libiche , non si sa mai…….;)

  2. Scritto da Pinuccia

    Spero di cuore che tutto vada bene e si risolva velocemente… ma se venisse provata la loro estraneità ai fatti, chi e come pensano laggiù di ripagare queste famiglie? Vale anche per una giustizia italiana lunga anni!