IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tirreno Power, Burlando: “Servirà l’ok della Via regionale”

Regione. “Abbiamo sempre detto a Tirreno Power sulla necessità di avviare un confronto con il territorio, condividendo il progetto in primis con gli enti locali. Siamo certamente disponibili ad aprire un tavolo di confronto e a prendere in esame l’argomento a patto che si rispetti la volontà di chi rappresenta la gente di quei comuni”. E’ una porta mezza socchiusa quella lasciata aperta dal presidente della Regione Liguria Claudio Burlando sul progetto di ampliamento di Tirreno Power, dopo il vertice tra sindacati e azienda che si è svolto presso la centrale di Vado Ligure con l’appello per un nuovo tavolo di concertazione che esamini la proposta industriale per il sito.

“Intanto bisognerebbe ragionare sulla copertura dell’impianto, e poi bisogna dire che a suo tempo l’azienda aveva deciso di bypassare la Regione Liguria puntando tutto sull’approvazione del progetto a livello ministeriale. Volevano fare senza di noi, per poi accorgersi che questo non era possibile. Il nostro no non era di natura politica, bensì legato al giudizio della Via regionale. Se si presenterà un progetto che avrà l’approvazione della commissione tecnica competente allora se ne potrà discutere” conclude Burlando.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Valerio B.
    Scritto da Valerio B.

    Marrasso c’è da sperare che sti pecoroni del No si sveglino dal torpore e capiscano che si puo’ anche dire no ma solo dopo aver valutato con cognizione di causa.
    Il no e basta è da ingnorantoni!

  2. Scritto da Marrasso T.

    Mi auguro vivamente che il progetto venga analizzato da una commissione indipendente e se ritenuto valido venga approvato.
    Non voglio la centrale ad ogni costo ma se è fattibile SI!

  3. Valerio B.
    Scritto da Valerio B.

    Incominciamo a ragionare a “fronte della approvazione di una commissione tecnica se ne potrà discutere” mi pare assolutamente ragionevole.
    Basta Allarmismo!