IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tentato omicidio e spaccio di sostanze stupefacenti: arrestati due savonesi

Savona. Aveva investito con l’auto quello che in un primo momento sembrava il proprio rivale in amore, ma successivamente si è scoperto che la vicenda riguardava lo spaccio di sostanze stupefacenti ed entrambi sono stati arrestati. Tutto è iniziato verso le due della scorsa notte, quando Mandaglio Enrico, quarantunenne di Vado Ligure, alla guida della propria auto, nota il coetaneo Levratto Adriano, anch’egli di Vado , il quale, a bordo del proprio scooter stava percorrendo la centrale via La Braja. Secondo la ricostruzione fatta dalle forze dell’ordine, Mandaglio volontariamente ha investito l’amico e dopo averne provocato la caduta, si è dato  alla fuga.

Una pattuglia del servizio “117” della Guardia di Finanza che transitava nelle vicinanze, dopo aver rilevato l’accaduto e dopo aver richiesto l’intervento del 118,  ha rintracciato il responsabile dell’incidente.L’investitore  ha ammesso le proprie intenzioni omicide a danno del coetaneo, sostenendo dapprima che si trattava del proprio rivale in amore, ma successivamente gli agenti hanno scoperto che i loro burrascosi attriti derivavano da una vicenda riguardante lo spaccio di sostanze stupefacenti.

I Finanzieri, dopo aver soccorso la persona investita, che nell’impatto aveva riportato solo alcune escoriazioni e dopo che questi aveva rifiutato il trasporto in ospedale, hanno deciso di perquisire la sua abitazione con l’ausilio di un’unità cinofila. Nel corso dell’operazione, grazie al fiuto del cane antidroga delle Fiamme Gialle, sono stati rinvenuti 65 grammi di cocaina, 65 grammi di hashish ed un bilancino di precisione verosimilmente utilizzato per il confezionamento delle dosi. Entrambi i soggetti sono stati arrestati: Mandaglio Enrico, per tentato omicidio;  Levratto Adriano per detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. red1966
    Scritto da red1966

    concordo… due magih del crimine!!!!!

  2. Giudice
    Scritto da Giudice

    …. già. Comunque due delinquenti! Benvenga il loro arresto.

  3. pirata
    Scritto da pirata

    Proprio due specialisti del crimine, due Furboni senza ombra di dubbio!!!