IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Seconda Divisione, il Savona evita la sconfitta grazie a due calci di rigore

Savona. Il Savona riesce a prolungare la propria imbattibilità uscendo indenne dalla trasferta più lunga della stagione, quella di Sacile. I biancoblu si sono trovati, come sette giorni fa, sotto di due reti. Sono riusciti ad evitare l’amarezza della prima sconfitta grazie a due calci di rigore che hanno imposto il pari ad una Sacilese grintosa e determinata, per la quale il risultato finale ha il sapore di una beffa. Gli striscioni sono infatti parsi in difficoltà per lunghi tratti dell’incontro, causa anche un’inferiorità numerica per un’espulsione sul finire del primo tempo.

Ruotolo presenta alcune novità e manda in campo Nicastro, Antonelli, Chiarini, Briano, Marconi, Cannarsa, Facchinetti, Bottiglieri, Tarallo, Buglio, Piccioni. In panchina siedono Mogni, Candolini, Di Leo, Ponzo, Cattaneo, De Angelis, Mezgour.

La Sacilese allenata da Costantini risponde con Mion, Di Berardino, Bigolin, Vecchiato, Furlan, M. Conte, Kabine, Segato, Corbanese, Bertagno, A. Conte. A disposizione: Calligaro, Fantin, Colombera, Grazzolo, Dal Cin, Gardin, Ligori.

Il Savona gioca in maglia a striscioni biancoblu, pantaloncini e calzettoni blu; la Sacilese veste strisce verticali biancorosse, calzoncini e calzettoni rossi. La partita è arbitrata da Manuele Verdenelli della sezione di Foligno, assistito da Matteo Bottegoni (Terni) e Nicola Fraschetti (Perugia). Sulle tribune dell’impianto friulano siedono circa 300 spettatori.

Fin dai primi scampoli di gioco si intuisce che per i biancoblu non sarà una giornata facile. Nel primo minuto di gioco Briano perde palla sulla trequarti, Kabine ne approfitta e va al tiro impegnando Nicastro in una deviazione. Angelo Conte calcia il conseguente corner direttamente in porta e Nicastro è chiamato nuovamente alla parata.

Il Savona non sta a guardare: punizione dalla trequarti di Buglio, la difesa biancorossa sale male, in ottima posizione si trovano Bottiglieri e Tarallo ma quest’ultimo conclude in maniera affrettata e manca il bersaglio.

E’ però la Sacilese a fare il gioco. Nel giro di dieci minuti colleziona tre calci d’angolo e sugli sviluppi del terzo Corbanese cerca il tocco vincente ma sfiora solamente il pallone; la difesa biancoblu rinvia alla disperata.

Al 12° Facchinetti commette fallo a centrocampo con palla lontana e l’arbitro lo ammonisce. Poco dopo Buglio stende Bertagno che gli va via in velocità e anche per il numero 10 savonese, al 15°, sventola il cartellino giallo. Dalla conseguente punizione nasce un’azione concitata che porta Bertagno ad effettuare un cross pericoloso che Corbanese, ancora per un soffio, non riesce a deviare in rete.

La spregiudicatezza della Sacilese viene premiata al 18°: dalla sinistra Angelo Conte va ancora via alla retroguardia savonese e mette in mezzo dove Bertagno di testa trafigge Nicastro.

Il Savona prova a reagire e si procura una punizione dalla trequarti: Bottiglieri calcia nel mucchio, Mion esce e si scontra con Tarallo. Entrambi restano a terra ma in breve tempo si riprendono. E’ solamente uno sprazzo: al 23° la Sacilese riparte in velocità, Kabine scambia per due volte con Bertagno, l’esterno marocchino va al tiro, Nicastro respinge ma Corbanese è ben appostato e insacca il raddoppio. Troppi spazi per gli avanti biancorossi, abili ad approfittarne.

Segato ritarda la messa in gioco di una punizione e viene ammonito. Così come domenica scorsa, il Savona si trova a dover recuperare due reti. La Sacilese, infatti, paga del doppio vantaggio, controlla agevolmente la partita. Ruotolo prova ad invertite gli esterni, schierando Facchinetti sulla destra e Piccioni sulla sinistra.

Il Savona fatica ad impostare e mostra qualche carenza in difesa. Al 33° anche Chiarini è costretto all’intervento irregolare: è il quarto ammonito dell’incontro. La punizione calciata da Kabine è tesa e potente ma scorre senza deviazioni e si spegne alta sopra la traversa.

La prima occasione degna di nota per i biancoblu giunge al 37°, quando Buglio calcia in area una punizione sulla quale Tarallo interviene di testa mandando a lato di poco. Passa un minuto, il Savona ha a disposizione un altro calcio da fermo: in area c’è un contatto tra Vecchiato e Tarallo. Per l’arbitro è calcio di rigore e, placate le proteste dei locali, Tarallo va sul dischetto. L’attaccante spiazza il portiere e accorcia le distanze.

L’episodio del penalty innervosisce i friulani, convinti della simulazione di Tarallo. Corbanese non rispetta la distanza regolamentare su una punizione di Cannarsa e anch’egli finisce sul taccuino di Verdenelli. Al 43° Bertagno si destreggia a centrocampo ma secondo il direttore di gara commette fallo. L’arbitro fischia e si scatena un accenno di rissa a centrocampo. Kabine cade a terra con le mani sul volto, nella confusione generale. Viene ammonito Bertagno, poi l’arbitro estrae il secondo cartellino giallo ai danni di Buglio che viene espulso. I tifosi savonesi che immaginavano una rimonta identica a quella di domenica scorsa realizzano che questa volta sarà un’altra storia.

Anche nella ripresa la sfida è subito accesa. Nel primo minuto il Savona chiede a gran voce un rigore per una trattenuta ai danni di Tarallo, lanciato da Bottiglieri; l’arbitro fa proseguire. Al 3° Kabine commette fallo su Facchinetti: è l’ottavo cartellino dell’incontro. La partita va avanti all’insegna del nervosismo: si prosegue tra interventi duri, calci e accenni di risse. L’arbitro riesce a fatica a placare gli animi, per nulla aiutato dai giocatori. All’11° Kabine viene trattenuto e scoppiano altre proteste. Il direttore sportivo della Sacilese si becca con Mogni e viene allontanato dalla panchina.

Al 14° c’è il primo avvicendamento: nella Sacilese entra Ligori per un’altra punta, Corbanese. Ruotolo opta per un doppio cambio in ambito offensivo: entrano Mezgour e Cattaneo al posto di Tarallo e Facchinetti. Si riprende e Furlan stende Piccioni lanciato sulla sinistra: anche il difensore biancorosso viene ammonito. Poco dopo stessa sorte tocca a Marconi, reo di un fallo ai danni dello scatenato Kabine.

Al 22° Costantini toglie dal campo uno degli ammoniti, Dal Cin, sostituendolo con un altro difensore, Dal Cin. Il Savona ha una buona occasione grazie ad un bel lancio di Piccioni ma Mezgour, ben appostato, non riesce ad agganciare il pallone. La Sacilese, dal canto suo, prova a chiudere la partita e con Gardin va al tiro: potente ma a lato di poco.

Al 28° il Savona ha a disposizione un calcio di punizione dai 25 metri: Briano scodella in area, Mezgour colpisce di testa ma il gioco è fermo per fuorigioco. Cambio di fronte e Segato serve Ligori in area, contrasto con Marconi e il numero 18 locale va a terra, ma per l’arbitro è tutto lecito. Poco dopo Segato ha spazio e va al tiro da fuori: pallone alto di poco.

Il Savona pare incapace di pungere, ma al 31° Antonelli innesca Piccioni che viene atterrato poco fuori dall’area. E’ un’ottima occasione per gli ospiti: Briano tocca a Mezgour, il quale lascia partire un tiro potente che lambisce il palo.

L’allenatore savonese Ruotolo, al 34°, gioca l’ultima carta: esce Bottiglieri, entra De Angelis. Il Savona, sfiancato dal possesso palla dei biancorossi, cerca le forse residue per il pareggio. Al 40° Cattaneo mette palla in rete ma Verdenelli annulla per un fallo di De Angelis nel parapiglia in area di rigore. Gli animi si accendono nuovamente con l’ennesimo battibecco.

Al 42° il Savona si spinge ancora in avanti e De Angelis si muove bene in area, fin quando non viene steso. Per l’arbitro è ancora calcio di rigore. Bigolin viene ammonito e dal dischetto va lo stesso De Angelis. Mion intuisce e para, lo stesso De Angelis si avventa sul pallone e lo deposita in rete: è il goal del definitivo pareggio. Le emozioni non sono finite: nell’ultimo minuto regolamentare c’è una punizione di Mattia Conte, colpo di testa di Segato e Nicastro si supera con una gran parata. Lo stesso Segato ferma la ripartenza degli striscioni e viene ammonito per la seconda volta: si gioca dieci contro dieci. Gli ultimi attacchi dei locali non sortiscono frutti e l’incontro termina in parità.

I risultati della 3° giornata, nella quale sono state realizzate 12 reti:
Casale – Pro Vercelli 0 – 2
Mezzocorona – Lecco 3 – 0
Montichiari – Sanremese 0 – 0
Pro Patria – Valenzana 2 – 1
Renate – Canavese 0 – 0
Rodengo Saiano – Sambonifacese 2 – 1
Sacilese – Savona 2 – 2
Virtus Entella – Tritium 0 – 1

La classifica del girone A di Seconda Divisione:
1° Rodengo Saiano 7
1° Pro Vercelli 7
3° Feralpisalò 6
3° Pro Patria 6
5° Savona 4
6° Valenzana 4
6° Sambonifacese 4
6° Canavese 4
6° Tritium 4
10° Montichiari 3
10° Mezzocorona 3
12° Sanremese 2
12° Lecco 2
12° Renate 2
12° Sacilese 2
16° Casale 1
16° Virtus Entella 1
Feralpisalò, Pro Patria e Savona hanno giocato una partita in meno.

Gli incontri del 4° turno, in programma domenica 19 settembre alle ore 15,00:
Canavese – Mezzocorona
Feralpisalò – Virtus Entella
Lecco – Montichiari
Pro Vercelli – Renate
Sanremese – Sacilese
Savona – Pro Patria
Tritium – Casale
Valenzana – Rodengo Saiano

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.