IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona – Entella, Ruotolo: “Costanza e grinta le nostre armi migliori”

Savona. È arrivata anche la qualificazione alla seconda fase della Coppa Italia di Lega Pro. Il primo a presentarsi in Sala Stampa è mister Bacci dell’Entella: “Sono soddisfatto perché ho visto i giocatori darsi molto da fare e dimostrare grinta. Il nostro obiettivo era ben figurare e l’abbiamo fatto per quasi tutta la partita dimostrando equilibrio col Savona. Poi loro in campo avevano giocatori importanti e dall’episodio del gol c’è stato un po’ di declino”.

E, a proposito degli obiettivi dell’Entella per la Seconda Divisione, Bacci dichiara: “Fare un campionato dignitoso. La salvezza sicuramente, poi tutto quello che viene in più… tanto meglio”. Poi arriva mister Ruotolo: “Noi abbiamo cercato sempre e comunque di fare la nostra prestazione. Questo deve essere il nostro modo di fare, il nostro atteggiamento in campo. Anche se questo risultato sembra contare poco rafforza tutta la squadra, tutto il gruppo. La partita di oggi non fa che confermare che tutti in rosa sono titolari. È importante il gioco di squadra”.

Fino a metà del secondo tempo la partita è stata piuttosto equilibrata, poi il Savona è diventato
definitivamente padrone della gara: “Non si può pensare di entrare in campo e fare subito tre gol, sarebbe bello ma non è così, non sempre per lo meno. Dall’altra parte c’è un’altra squadra e noi dobbiamo avere costanza e pazienza: queste dovranno essere le nostre armi per un campionato come questo”.

Facchinetti, autore della doppietta afferma: “Era da tanto che aspettavo questo momento dopo un anno di inattività. Sono molto contento perché la squadra ha giocato bene, anche con gli innesti dei ragazzi della Berretti con i quali non avevamo mai provato degli schemi”. In campo un bel gioco offensivo specialmente nell’ultima parte, e per quanto ti riguarda un buon feeling con Bottiglieri: “Sono tutti schemi che proviamo ma sinceramente con Andres è facile trovarsi bene: ha un ottimo piede”.

“Sono contento di mettere in difficoltà il mister – dice ancora Facchinetti – e credo che anche lui sia felice di avere tante possibilità di scelta. Ovvio che per fare giocare dei giovani qualche vecchio sarà obbligato a stare in panchina, ma basta solo aspettare il momento”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.