IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, Berruti: “No al federalismo bioetico”

Savona. Il sindaco di Savona Federico Berruti non voterà l’ordine del giorno sul testamento biologico in discussione questa sera nel Consiglio comunale. Il primo cittadino savonese, pur condividendo i contenuti e i metodi della proposta, ha deciso di non pronunciarsi su un tema così delicato di bioetica.

“Sono contrario a queste forme di federalismo bioetico nel quale le amministrazioni comunali sono chiamate a decidere su temi di chiara valenza nazionale. Mi sembra evidente il vuoto legislativo sul testamento biologico e sulle forme di accanimento terapeutico nei casi di malati gravi, quindida politico, prima ancora che come amministratore, sono convinto che spetti al Parlamento italiano fare una legge omogenea e uguale per tutti”.

Rispetto al testo programmato per lo scorso Consiglio comunale, l’ordine del giorno di questra sera, firmato da tutti i capogruppo della maggioranza, non prevede un riferimento diretto al caso di Eluana Englaro.

L’ordine del giorno che vede promotore dell’iniziativa il capo gruppo del Pd Paolo Apicella prevede un registro che consenta di sostituire l’atto notarile per le persone che dichiarano di non volersi sottoporre ad alcun accanimento terapeutico in caso di gravi malattie. In caso di via libera da parte del parlamentino savonese si avrà la possibilità di rilasciare, appunto, un proprio testamento biologico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.