IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Santa Corona, Consiglio di Stato. Vaccarezza: “La battaglia continua”

Ponente. “Il percorso da seguire è una strada che era già tracciata”. Non nasconde la sua delusione il presidente della Provincia di Savona Angelo Vaccarezza per la sentenza del Consiglio di Stato che ha accolto il ricorso della Regione per la deaziendalizzazione del Santa Corona dando ragione all’ente regionale sulla creazione di un’unica Asl provinciale.

“Abbiamo perso una battaglia – ha detto Vaccarezza -. Non abbiamo perso, però, il diritto e la voglia di lottare per la nostra gente e per la nostra sanità. La qualità dell’offerta sanitaria e assistenziale è peggiorata, senza contare le liste d’attesa…”.

Infine la stoccata all’attuale presidente della commissione sanità Stefano Quaini (Idv) che era stato uno dei promotori del ricorso vinto al Tar presentato contro la deaziandalizzazione del nosocomio pietrese: “Peccato che qualcuno abbia scavalcato il muro, evidente aveva le sue motivazioni…Le nostre motivazioni per riavere la sanità che c’era prima restano e continueremo la nostra battaglia” ha concluso Vaccarezza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. IronMan
    Scritto da IronMan

    @ higtech . . . mutismo e rassegnazione (come ti stanno consigliando molti su questo blog) mentre stai difendendo l’indifendibile ! la partita sul S. Corona non si è ancora chiusa, anche se una razionalizazione degli spazi va fatta. Ok quindi al nuovo monoblocco, al mantenimento dell’ USU e della scuola infiermeristica. Caccia aperta ai nullafacenti (l’ospedale ne è pieno, volete qualche esempio? i pedoni, i portantini, i giardinieri, e molti pseudo-sindacalisti.. ). ATTENZIONE alla speculazione sulle aree dismesse (e qui SAREBBE CARINO sentire De Vincenzi/Mc Fly…). Infine una tirata di orecchie a GBCepollina: difendere la Gasco è veramente difficile ! una opportunista della politica ligure, ecco l’unica definizione. Ed infine lasciatemi le ultime parole per l’illustre Quaini… MA LA PIANTI DI FARE BRUTTE FIGURE (tu e la cricca di quelli che qui ti difendono) ?

  2. Scritto da lollo63

    s corona secondo il mio parere e un buon ospedale da coltivare negli anni x farlo crescere ,ci vorrebbe più voglia di lavorare e quindi meno assenteismo,meno menefreghismo e che i sindacati stiano non solo dalla parte dei lavoratori perche sono in un modo o nell’altro pagati da loro ma che controllino severamente chi si imbosca e sono tanti addossando il loro lavoro su chi va li x lavorare onestamente e si ritrova a fare il suo e anche quello dell’imboscato di turno.ci vorrebbe molta più umanità ( e un posto di dolore), e x ultimo meno politica se chi lavora in quell’ospedale capisse realmente come si sente un malato quando si rivolge x un consiglio a loro e si sente rispondere in malo modo all’ora se si comprende il dolore si capisce l’importanza di questo ospedale utile a tutti noi.NON STRUMENTALIZZIAMO il S CORONA. facciamolo rivivere come una volta. CORDiali saluti

  3. Scritto da vaillant

    Di quali rappresentanti sindacali dei lavoratori?
    Di quale sigla sindacale parliamo Sig.Cepollina?
    Non mi dica tutte.
    Personalmente ho avuto bisogno della Sanità Ligure(haimè purtroppo) e assolutamente non mi posso lamentare; anzi sono stato curato e seguito in modo eccellente. (ovviamente fino ad ora, in futuro vedrò. ma chi ben comincia……).Anche se di kilometri ne ho dovuti fare e ne dovrò ancora fare.
    Ora tutto questo baccano viene solo perchè non è stata fatta ostetricia ad Albenga?
    Se, per ipotesi,l’avessero fatta, ci sarebbe stato tutto questo frastuono, intorno alla sanità del ponente savonese?
    Oppure è solo una questione di visibilità?

  4. G.B. Cepollina
    Scritto da G.B. Cepollina

    …per capire che l’offerta sanitaria del Santa Corona è peggiorata dopo la deaziendalizzazione basta parlare con un lavoratore dell’ospedale o con i rappresentanti sindacali dei lavoratori… Per quanto riguarda il Cons Gasco ricordo agli smemorati che lei abbondonò il centrosinistra proprio per contestare le scelte in campo sanitario nel ponente di burlando e montaldo e, ricordo altresì. che il dott. Quaini era uno dei leader dei medici di Santa Corona in prima linea nel contestare burlando sulla deaziendalizzazione, a chiedere le dimissioni di Burlando e Montaldo definendoli amministratori incapaci. Oggi tace perchè per una lucrosa poltrona da consigliere regionale è passato dalla parte di chi qualche mese fa contestava duramente… Comprendo l’acidia del pavido hitech che in due anni ha visto perdere i suoi idoli prima in provincia poi nel comune di Albenga, si rassegni…

  5. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Su quali basi afferma che l’offerta sanitaria del S. Corona è peggioreata? Quali elementi ha? Da del “salta-fossi” a Quaini e si dimentica della sua protetta Gasco?
    Che si preoccupi dei saltafossi che ha nel suo “partito” , piuttosto!
    ..e che si goda la presidenza della Provincia finchè dura, perchè non credo che riuscirà a convincere piu’ nessuno in una tornata elettorale.