IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Progetto Scaletto senza Scalini, Berruti: “Un’esperienza importante da ampliare”

Savona. Il Sindaco Federico Berruti ha incontrato gli operatori della cooperativa Laltromare che hanno gestito nei mesi di luglio e agosto il progetto dello “Scaletto senza Scalini” presso lo Scaletto dei Pescatori delle Fornaci. “E’ un bilancio importante, sotto il profilo delle attività svolte, quantitativamente e qualitativamente – ha detto Berruti – ma soprattutto dal punto di vista umano. E’ un vero e proprio laboratorio, una esperienza pilota che ha richiamato persone con disabilità anche da molto lontano, facendo diventare quella delle Fornaci una spiaggia punto di riferimento per l’accessibilità a livello nazionale, oltre che ancora una volta Bandiera Blu per il mare pulito e i servizi offerti. E’ senz’altro una esperienza da ripetere ed ampliare”.

Il presidente della Cooperativa Alberto Traversa, accompagnato dal consigliere Umberto Ferrari, da Sergio Isopo accompagnatore in mare e comunicatore sociale, e da Silvia Frumento, bagnina, ha illlustrato i dati della stagione. “La spiaggia libera in oggetto ha una estensione di circa 200 metri. Abbiamo posizionato il trespolo di sorveglianza al centro della spiaggia. Nei weekend lo scaletto è frequentato da circa 1500 persone: per questo ci siamo dotati di un servizio di due bagnini e ulteriore personale preparato con opportuno corso di Pronto Soccorso”.

Queste le attività svolte.:
-servizio pulizia arenile (tutti i giorni dal 1/7 al 31/8), Il personale della cooperativa ha svolto la pulizia della spiaggia, sia al mattino dalle 8 alle 9, sia alla sera dalle 19 alle 20. Tale servizio si è integrato a quello già svolto dalla cooperativa “La Bitta” ed è stato molto apprezzato dalla comunità locale, e supportato dalle iniziative della Società di Mutuo Soccorso, dagli Amici dello Scaletto.

– Servizio web/telefonico sul sito www.laltromare.org Tale servizio prestato da un operatore esperto informatico permette all’utenza di avere un primo contatto con la Cooperativa, di informarsi e di prenotarsi per il servizio di accompagnamento in mare. Ci sono stati oltre 250 contatti, tra mails e telefonate.

– Un’apposita passatoia reticolare nera (di larghezza 2,50 m e lunghezza 20 m) è stata allestita il 1° luglio e lasciata sull’arenile fino al 31 agosto. La passatoia ha consentito anche ad anziani e mamme con passeggino l’accessibilità alla spiaggia. Ulteriori passatoie bianche e blu scomponibili in 12 moduli (di larghezza 1,5 m e lunghezza 2 m) sono state opportunamente agganciate e montate in sicurezza alla passatoia reticolare nera nei giorni del servizio di accompagnamento in mare rendendo l’accessibilità e la fruibilità al mare ai bagnanti disabili.

-Servizio accompagnamento in mare e servizio reception (valido tutti i venerdì, sabato e domenica dal 1/7 al 31/8). Gli utenti con disabilità motoria che hanno usufruito del servizio sono stati complessivamente 27. L’età varia dai 6 ai 80 anni. Le città di provenienza sono state Savona, Genova, Trento, Torino, Asti, Alessandria. Anche persone anziane locali hanno chiesto agli operatori della cooperativa l’accompagnamento sia nell’entrata in mare che all’uscita.

Il materiale e le attrezzature utilizzati per la realizzazione del progetto è stato fornito dall’Autorità Portuale di Savona, dal Comune di Savona e dall’ATA. Un piccolo magazzino che ha funzionato da ricovero per le attrezzature è stato concesso dalla Società di Mutuo Soccorso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Bruno Pirastu
    Scritto da Bruno Pirastu

    Complimenti veramente una buona,ottima iniziativa