IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Porto di Savona-Vado, Canavese: “Traffici in crescita nei primi otto mesi 2010″ foto

Savona. I primi otto mesi dell’anno confermano il dato positivo dell’andamento dei traffici nel porto di Savona-Vado.
In particolare a Vado si segnala una buona performance di Reefer Terminal, con +12% nell’ortofrutta, per un totale di 528.000 tonnellate di frutta nel periodo gennaio-agosto, e con un +13% nella movimentazione container, che superano le 140.000 unità. 

Una sostanziale tenuta per Corsica Ferries, con riferimento alla parte passeggeri, e buoni risultati sulla parte delle Autostrade del Mare con oltre 438.000 tonnellate movimentate da Strade Blu. 

Continua invece la flessione dei prodotti petroliferi sui pontili, mentre restano invariati i valori al campo boe, dove Sarpom ha realizzato oltre 4,4 milioni di merci. Sempre a Vado Terminal Rinfuse Italia consolida la posizione con +28%.

Su Savona ottime prestazioni di Costa Crociere con +9%, che ad agosto ha raggiunto 460.000 passeggeri.Ottimi risultati nel settore delle auto, con +11% per 150.000 auto movimentate nei primi otto mesi.  Positiva crescita dei prodotti siderurgici (+68%) del terminal Must e ottima performance di Savona Terminals per quanto riguarda sia le rinfuse solide che i forestali (+59%). 

Stabili i traffici del terminal BuT, flessione di Colacem nel comparto cementifero, in calo le rinfuse alimentari (-8%).

“Complessivamente il dato registrato nei primi otto mesi di quest’anno – ha commentato il presidente dell’Autorità Portuale di Savona Cristoforo Canavese – attesta un incremento totale del 2% delle merci movimentate, che è un valore positivo, ancora condizionato da una flessione dei prodotti liquidi; l’elemento di maggior conforto è la buona ricaduta dei traffici sul piano occupazionale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da juan

    ho un sospetto che cresce …ma qualcuno lavora per il porto di genova?????mah!!!

  2. Scritto da antonio gianetto

    AA me più che l’ aumento dei traffici, che al momento sembra interessare quasi tutti i porti italiani, vedere ad esempio Genova: “” Lo scorso mese il traffico nel porto di Genova è cresciuto del 12,6%
    Nei primi otto mesi del 2010 la progressione è stata del 5,3% “”
    Le notizie che ritengo debbano essere prese in seria considerazione sono quelle come queste:
    http://shippingonline.ilsecoloxix.it/p/tecnologie/2010/09/24/AMXVX04D-tecnologia_siemens_loescher.shtml
    http://www.lavvisatoremarittimo.it/rubriche_avvmar/news/view.php?DIR=/rubriche_avvmar/news/documenti/2010/09/10/&CODE=360a18c2-bcab-11df-abb8-0003badbebe4
    Per renderci conto di quanto possa essere importante l’ India per noi:
    guardate distanze e tempi per far arrivare le merci da Cina ed India nei nostri porti:
    Shanghay – Genova 8.670 mg 18 g 02 h
    Bombay – Genova 4.465 mg 9 g 08 h
    per i calcoli è stata considerata una velocità media di 20 nodi
    Volendo fare studi più approfonditi, con altre velocità, considerando anche i consumi combustibile e le spese, basta andare qui: http://e-ships.net/dist.htm