IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Noli, ore 8: partito il corteo di protesta per difendere le scuole medie (fotoservizio) foto

Noli. Ore 8, municipio di Noli. Un centinaio di persone si ritrovano qui per dare vita al corteo che li porterà fino a Spotorno. Due chilometri e mezzo a piedi per difendere le scuole medie nolesi dalla soppressione decisa dal piano scolastico regionale. Una manifestazione simbolica con la quale genitori e alunni vogliono chiedere alla Regione di conferire al plesso di Noli il ruolo di succursale, in modo da consentire, l’anno prossimo, il ritorno degli scolari sui banchi, costretti ora al trasferimento a Spotorno.

Il corteo sfila tra serrande ancora abbassate e striscioni che “gridano”: “Rivogliamo la nostra scuola”, “A, B, C. E la scuola dov’è?”, “Ridateci il nostro futuro, ridateci la nostra scuola”. I manifestanti camminano tra le vie cittadine e poi lungo l’Aurelia in direzione Spotorno, senza intralciare in alcun modo il traffico. In mezzo a loro c’è anche il sindaco Ambrogio Repetto che ha voluto testimoniare così la propria vicinanza ad alunni e genitori per una protesta che non ha colore politico.

“Le famiglie degli alunni delle medie vogliono sensibilizzare in questo modo Regione, Provincia e Direzione scolastica regionale e provinciale, affinchè il piano scolastico regionale, che sarà ridiscusso nei primi mesi del 2011, conferisca al nostro plesso il ruolo di succursale delle scuole di Spotorno. Penso che questa sia la strada da seguire”, ha detto Repetto.

L’arrivo a Spotorno è previsto per le nove. Qui i manifestanti chiederanno un incontro al sindaco spotornese Giuseppe Volpera, nel tentativo di ottenere l’appoggio della sua amministrazione alle istanze nolesi.

Tutte le foto della “protesta” sono qui.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.