IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Margonara, Wwf: “No al nuovo progetto: criticità idrauliche e ambientali”

Più informazioni su

Il Wwf si oppone alla nuova soluzione progettuale per il porticciolo della Margonara. “Eliminato il tornado di Fuksas – si legge in una nota dell’associazione – restano le criticità idrauliche ed ambientali. Il WWF propone un’alternativa: meglio progettare un porto turistico più contenuto localizzato in direzione Savona a ridosso dei cantieri Mondo Marine, senza interferire con l’area della Madonnetta”.

Il WWF Liguria chiede dunque agli Amministratori di rivedere la localizzazione del nuovo porticciolo turistico. “L’area della Margonara non è idonea – si legge ancora -. La nuova soluzione progettuale mantiene numerose criticità tra cui: le analisi idrauliche indicate dal Pianio di Bacino provinciale ed effettuate sul Rio Termine hanno evidenziato due principali zone critiche. La prima è un’area inondabile per tempo di ritorno cinquantennale ed interessa entrambe le sponde; la morfologia della zona, con alveo particolarmente incassato, determina la coincidenza delle tre fasce di inondabilità. La seconda zona è quella posta in prossimità della foce dove la fascia di esondabilità si estende in sponda sinistra a monte del ponte dell’Aurelia e ,a valle dello stesso, su una porzione della spiaggia. Ricordiamo che il Rio Termine sfocerebbe all’interno del progettato porto turistico e che lo stesso Piano di Bacino non consente interferenze con gli interventi previsti nel Piano o che precludano la possibilità di attenuare o di eliminare le cause che determinano le condizioni di rischio”.

“Gli effetti sul paesaggio degli interventi prospettati risultano per loro natura estremamente incidenti e difficilmente valutabili complessivamente per ricadute ed interazioni. L’attuale progettazione non preserva la naturalità dello scoglio della Madonnetta, degli altri scogli vicini e dell’intero ecosistema marino della zona, in quanto area dotata di alto valore naturalistico. La Margonara costituisce l’ultimo tratto di costa in cui sussiste un equilibrato rapporto fra valori naturali ed intervento antropico prima del porto di Savona, della sua conurbazione e del porto di Vado. Il Piano della costa afferma testualmente ‘la spiaggia di Albissola è attualmente squilibrata e sottoalimentata in linea naturale mentre è difficile un’alimentazione artificiale’. Con la costruzione del previsto porto turistico a lato del porto di Savona la situazione si aggraverà ulteriormente in quanto è possibile che, a causa del riflesso, si determini una nuova inversione del flusso a destra del Sansobbia”.

“Sono riscontrabili criticità e carenze circa la previsione dei flussi di traffico via Mare – obietta infine il Wwf – le modalità di trasporto e lo studio di collegamento infrastrutturale con il retrostante territorio e sono del tutto assenti le interazioni ambientali connesse alle realizzazione residenziali in stretta contiguità alle aree portuali di Savona”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.