IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Margonara: un passo avanti verso la realizzazione del porticciolo

Savona. Il nuovo progetto della Margonara pensato dalla figlia del manager Giovanni Gambardella, ossia uno dei proponenti del porticciolo tra Savona e Albissola Marina, ha ottenuto il sì dalla commissione regionale per la valutazione ambientale per la procedibilità del nuovo progetto.

Non si tratta ancora delvia libera alla realizzazione del porticciolo della Margonara ma è già moltissimo considerato che il vecchio piano di Fuksas era stato affondato dalle prescrizioni ambientali fissate da Ministero e Regione e questo stesso parere di “procedibilità” non era mai riuscito ad ottenerlo.

Le modifiche apportate da questo nuovo progetto riguardano la salvaguardia dello scoglio della Madonnetta e della prateria sottomarina della poseidonia che c’è intorno.
Ma c’è anche tutta una nuova distribuzione dei volumi che non sono più concentrati nell’altissima
torre grattacielo voluta da Fuksas ma distribuiti in modo uniforme tra la costa e la banchina, sempre però con altezze contenute e garantendo la vista delmare dall’Aurelia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Paolo

    Pare così brutto lasciare tutto così come è adesso? Anzi: si demolisce l’edificio ex Lady Moon, al suo posto piantiamo qualche palma e fine della trasmissione. Chi morirebbe se si evitasse di cementare?

  2. enrico fuoridalcoro
    Scritto da enrico fuoridalcoro

    @ Resist guardiamolo sotto un altro punto di vista: lo scoglio oggi è assediato da una baraccopoli scandalosa con annesso stabilimento balneare (e vorrei capire i canoni che la collettività riceve da queste favelas sul mare…). Dall’altro lato è chiusa dagli scarichi delle fogne di albissola e da un terrapieno frutto della discarica a mare degli inerti estratti dalla costruzione dell’autostrada dei fiori negli anni 60. Poi metti insieme lo scempio del rimessaggio privato con annesso porticciolo (fatto negli anni 80) e capisci che quel tratto è stato snaturato da molto tempo oramai(lo snaturò il duce se proprio lo vuoi sapere costruendo la aurelia a mare megli anni trenta ma una strada per arrivare al porto bisognava pur farla o no?) La domanda esatta sui volumi sarebbe: qual è il ritorno economico per la collettività se facciamo fare tutti quei volumi all’imprenditore? cordialità

  3. Scritto da Resist

    Lo scoglio della Madonnetta mi sembra ….in stato di assedio…quel tratto di costa viene definitivamente snaturato.
    Tutti quei volumi di cemento poi cosa servono? a chi servono?

  4. enrico fuoridalcoro
    Scritto da enrico fuoridalcoro

    ..meno male… un piccolo passo ma sarà ancora lunga ed adesso fiato alle trombe anticementificatori!!!