IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Mare Sicuro”: quasi 10mila controlli nell’estate 2010

Savona. E’ terminata ieri, domenica 12 settembre, l’operazione “Mare Sicuro 2010” iniziata il 21 giugno scorso. Soddisfazione nella sede della Capitaneria di Porto Savonese, da parte del Comandante, il Capitano di Vascello (CP) Gianpaolo Bensaia, per i risultati raggiunti nella provincia.

L’operazione ha visto i Nuclei Operativi Difesa del Mare battere l’intero litorale della Provincia di Savona, effettuando almeno una visita accurata ad ogni struttura balneare con verifica delle dotazioni di sicurezza, delle licenze amministrative, della presenza e delle abilitazioni del personale incaricato dell’assistenza ai bagnanti, mentre le unità navali hanno effettuato missioni quotidiane nelle diverse zone, dell’intera giurisdizione marittima, intensificando i controlli negli orari e nei giorni di massima affluenza dell’utenza.

La dislocazione di un’unità navale presso il porto di Finale Ligure in occasione dei fine settimana ha permesso rapidi interventi anche nella zona compresa tra Capo Noli e Pietra Ligure. Il bilancio vede il numero dei controlli aumentato di circa l’ottanta per cento (9994), mentre nello stesso periodo, sono triplicate le denuncie inoltrate all’Autorità Giudiziaria per violazione delle disposizioni inerenti la filiera della pesca e l’utilizzo del demanio marittimo, grazie alle attività di controllo effettuate presso 130 ristoranti del Savonese e al controllo sull’abusivismo.

L’attività di sorveglianza all’interno dell’Area Marina Protetta “Isola di Bergeggi” è proseguita quotidianamente, permettendo di constatare un sempre maggiore sostanziale rispetto delle norme. Grazie alla costante presenza sul territorio, alle attività di prevenzione e comunicazione mirata, il numero di persone soccorse è diminuito di circa il venticinque per cento. Nel corso dell’estate i mezzi della Guardia Costiera del Compartimento Marittimo di Savona, hanno prestato soccorso a 31 unità da diporto per un totale di 75 persone a fronte delle 105 soccorse nel 2009.
In totale sono stati rilevati 207 illeciti amministrativi e comunicate 22 notizie di reato all’Autorità Giudiziaria, come meglio specificato nell’allegata scheda riepilogativa dell’attività espletata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da freeholly9

    non bastano mai i controlli viste le maree di imbecilli che scendono dalle pianure a sfrecciare in mare senza conoscere nemmeno le regole…basta andar un paio di volte in rada davanti al buco del prete,ìssare la bandiera di segnalazione sub e vedere quanti idioti ti passano a 5 metri dalla barca a 20 nodi (dovrebbero esser 100 metri e max dieci nodi entro il miglio dalla costa),oppure provar a fare il bagno da una scogliera con le barche che ti calano l’ancora in testa