IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, tenta di violentare una 70enne: arrestato marocchino di 28 anni

Loano. Era circa mezzanotte, quando l’ha vista uscire da un bar dove aveva appena acquistato un panino, e ha cominciato a seguirla. Un pedinamento di qualche centinaio di metri fino a quando la donna non è giunta nei pressi della sua abitazione e, dopo essersi accorta della presenza di quello che sarebbe diventato il suo aguzzino, ha tentato di aprire in fretta la porta di casa. Tutto inutile: l’uomo è riuscito ad entrare all’interno dell’appartamento e ha cominciato a riempirla di botte, con l’intento di violentarla.

Protagonisti di questa brutta vicenda, accaduta a Loano, sono un marocchino di 28 anni e una signora di 70 anni. A salvare la donna da uno stupro quasi portato a termine è stato un vicino di casa che ha sentito le sue urla e che ha chiamato il 112. I carabinieri erano fortunatamente nei paraggi e hanno impiegato pochissimi minuti ad intervenire e ad impedire che accadesse il peggio. Entrati nell’abitazione, i militari della compagnia di Albenga hanno trovato l’uomo mezzo nudo intento a picchiare e a tentare di violentare la 70enne.

L’aguzzino, R.C. di 28 anni, regolare sul territorio nazionale, di professione operaio e residente a Borghetto Santo Spirito è stato così arrestato. Ora su di lui pende l’accusa di violenza sessuale, cui potrebbero aggiungersi quelle di sequestro di persona e lesioni personali. La donna, piena di lividi sul corpo, ha riportato ferite guaribili in 10 giorni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. pirata
    Scritto da pirata

    Sano manganello e castrazione con forbici da potatura grossa!!!

  2. Ypsilon
    Scritto da Ypsilon

    Cara redazione, non mi sembra che nel mio commento in sospeso vi sia qualcosa di contrario alla netiquette ne tantomeno alle regole da voi stabilite per i commenti, è solo il mio punto di vista (fin troppo) pacato su di un fenomeno che sta diventando sempre meno sopportabile, lo so, è un po’ lungo e richiede un po’ di tempo per essere letto ma è il minimo indispensabile per cercare di rendere l’idea su di un concetto molto intricato o, meglio, delicato che richiederebbe molte più parole per essere spiegato.

    In poche parole, visto che TUTTE le popolazioni hanno il DIRITTO di preservare il proprio ORDINE PUBBLICO, le proprie TRADIZIONI, la propria IDENTITA’ NAZIONALE ed i propri INTERESSI COLLETTIVI in genere, TEORICAMENTE anche NOI ITALIANI dovremmo avere questo diritto se lo riconosciamo ai cittadini stranieri che vorrebbero apparentemente integrarsi nella nostra società, correggetemi se sbaglio.

  3. Scritto da lollo63

    PER LA REDAZIONE come mai ci vuole cosi tante ore x inserire il mio post?GRAZIE

  4. Scritto da lollo63

    domani sicuramente sarà di nuovo fuori e guai a dire qualche cosa su di lui si passa x razzisti ed il bello che loro sia sul lavoro che aiuti economici sindacalmente ne hanno più di noi e chi li difende sono italianisssssimi.Cosa si può fare non lo so ma la cronaca dei giornali di fatti cosi commessi da loro ne e sempre più piena.

  5. Scritto da loanesefortunata

    Concordo con tutti voi!!! spero che la Signora si possa riprendere e che riesca a dimenticare questa brutta esperienza… complimenti ai Carabinieri per il tempestivo intervento!!! perchè non lasciano questo “uomo” dieci minuti con i parenti della Signora???