IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, il Comune al lavoro per ridurre le perdite d’acqua sulla rete idrica

Loano. Il tema delle riduzioni delle perdite d’acqua sulla rete di distribuzione idrica loanese è al centro di alcune iniziative promosse dall’Amministrazione Comunale di Loano. “Condividendo la necessità di ridurre gli sprechi e di contenere il dispendio energetico legato al sollevamento della condotta Maremola – San Damiano – spiega l’Assessore Pietro Oliva – abbiamo richiesto all’Acquedotto San Lazzaro di intervenire per sostituire la tubazione così come già è avvenuto per la rete idrica che parte da Borghetto S.S.”.

“Inoltre, al fine di monitorare le interruzioni del servizio di distribuzione di acqua potabile derivanti da interventi programmati, guasti o perdite abbiamo richiesto all’Ente Gestore di istituire un registro delle interruzioni del servizio di distribuzione acqua potabile. La San Lazzaro comunicherà tempestivamente all’ufficio tecnico del Comune la data, il luogo, la durata e il numero di utenze presumibilmente coinvolte. Questa novità consentirà una maggiore trasparenza nella gestione del servizio idrico” aggiunge l’assessore.

“Resta alta l’attenzione nei confronti del contenimento delle perdite di rete. A tal riguardo buoni risultati si sono ottenuti con gli interventi realizzati dal concessionario sulla condotta principale tra i pozzi di Borghetto S.S. e la vasca di San Damiano. I lavori che hanno riguardato un tratto di 4.500 metri e che sono costati euro 3.100.000,00 hanno effetti positivi sulla rete idrica e sugli utenti, azzerando le perdite” spiega Oliva.

Sempre sui temi inerenti la gestione del servizio idrico da parte di Acquedotto San Lazzaro S.p.A., prosegue anche l’attività del tavolo di lavoro e di confronto che riunisce le più importanti associazioni dei consumatori della provincia di Savona, rappresentate da Gianluigi Taboga (Presidente Onorario Nazionale ASSOUTENTI, delegato a rappresentare i consumatori dalle associazioni ACU, ADICONSUM, ADOC, ASSOUTENTI, Casa del Consumatore, Federconsumatori), i consiglieri comunali di maggioranza (Prof. Pietro Oliva e Dr.ssa Adriana Guerra, Saverio Mangiola), i consiglieri comunali dell’opposizione (sig. Dino SSandre ed Avv. Elisabetta Garassini), il Dirigente del Settore Finanziario del Comune (Dr. Luigi Vallarino) nonché da rappresentanti dell’Acquedotto San Lazzaro S.p.A.

Il tavolo di lavoro, che si propone di tutelare i diritti dei cittadini loanesi, si riunirà il 13 settembre per affrontare il tema dell’aumento delle tariffe, gli investimenti effettuati dal gestore e il ruolo dell’ente locale a tale proposito. I risultati dei lavori saranno resi pubblici al fine di consentire la partecipazione della cittadinanza, delle associazioni e delle categorie con proposte e suggerimenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.