IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Inaugurata l’area giochi del Prolungamento: Savona sempre più a misura di disabile foto

Savona. E’ stata inaugurata ufficialmente questa mattina, alle 10, alla presenza di autorità e bimbi degli istituti scolastici savonesi la nuova area giochi, fruibile anche per i disabili, nei giardini pubblici del Prolungamento a Mare.

In prima fila, per assistere al taglio del nastro c’erano l’assessore regionale al Bilancio e Istruzione Sergio Rossetti, l’assessore regionale alle Politiche sociali Lorena Rambaudi, il sindaco di Savona Federico Berruti, l’assessore comunale alle Politiche Sociali Isabella Sorgini, gli assessori savonesi Luca Martino (sport) e Jorg Costantino (ambiente) il presidente della Fondazione A. De Mari Roberto Romani e la rappresentanza della Commissione per l’Abbattimento delle Barrere Architettoniche di CESAVO e altre associazioni coinvolte nel progetto.

Un taglio del nastro “contagiato” dall’allegria dei bimbi che si sono catapultati subito all’interno del loro nuovo parco giochi, a misura di tutti, anche dei disabili. E proprio su questo punto il sindaco Berruti ha voluto porre l’accento. “Savona deve e può offrire ancora molto ai bambini, anche a quelli meno fortunati. Vogliamo proseguire su questa strada e rendere la nostra città accessibile a tutti”.  Soddisfazione è stata espressa anche dai rappresentanti della Commissione per l’Abbattimento delle Barrere Architettoniche di CESAVO che hanno parlato di un’iniziativa “innovativa” e che fa seguito a quella già apprezzatissima dello Scaletto delle Fornaci, la spiaggia priva di “ostacoli” che ha portato qui 27 disabili, due dei quali non avevano mai avuto la possibilità di fare il bagno in mare. Savona, attraverso i propri rappresentanti, si è impegnata in un cammino volto all’abbattimento delle barriere architettoniche anche sulle strade e per le vie.

Presenti anche gli assessori regionali Rambaudi e Rossetti: quest’ultimo, scherzando con i bimbi, li ha rassicurati: “Sono l’assessore all’Istruzione, ma state tranquilli: non vi controllerò i compiti”. E poi: “E’ merito anche mio se siete tornati sui banchi di scuola così ‘tardi’ quest’anno rispetto agli alunni di altre regioni”: di qui l’ovazione entusiasta dei bambini. L’assessore Rambaudi, dopo aver sottolineato l’importanza di una struttura che sia fruibile da tutti i bimbi, ha sottolineato: “Come Regione cercheremo di semplificare la normativa e le procedure per l’abbattimento delle barriere architettoniche che è ancora troppo complessa. C’è da lavorare in questa direzione e cercheremo di farlo”.

I lavori per la costruzione dell’area giochi erano iniziati lo scorso febbraio e si collocano nel quadro di un più ampio progetto di restyling dell’area del Prolungamento, progetto dall’importo complessivo di euro 3.375.000, di cui 2.700.000 quali contributi della Regione Liguria. Il singolo intervento di ampliamento dell’area giochi invece ha avuto un importo complessivo di 500 mila euro (Comune di Savona), di cui 100 mila quale contributo da parte della Fondazione A. De Mari, grazie ai quali è stato possibile incrementare il progetto con il potenziamento della pubblica illuminazione e la dotazione di un servizio igienico accessibile.

Il parco è dotato di rampe, percorsi per ipovedenti e di tutti quegli “accorgimenti” necessari per renderlo a misura di disabile. L’elemento fondamentale che contraddistingue l’intervento è rappresentato dai giochi per i bambini, che rispondono a precisi requisiti di accessibilità e fruibilità per tutti. L’area gioco è stata suddivisa in diverse zone al fine di sfruttare al meglio lo spazio a disposizione e creare un percorso di gioco completamente accessibile, e nello stesso tempo immerso nel verde.

Tutta l’area è stata realizzata utilizzando una pavimentazione antitrauma in gomma, mentre intorno alla sabbiera è stata prevista la creazione di un’area pavimentata in legno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.