IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Guarnieri: “Successo della Notte Verde, schiaffo morale ai ‘gufi’ del Pd”

Più informazioni su

Albenga. “Una notte da record”. Con queste parole Roberto Petullà, presentatore di SKY di origine ingauna, affiancato dal noto attore albenganese Mario Mesiano, ha salutato ieri sera il vasto pubblico recatosi in Piazza del Popolo per assistere alla cerimonia di apertura della Edizione Zero della “Notte Verde” di Albenga. E notte da record è stata, con quasi due chilometri di tulle verde a rivestire tutte le vie interessate dalla manifestazione (e non solo), il Centro Storico, Via dei Mille, Viale Martiri della Libertà, Viale Pontelungo, a cura della ditta “La Rosa di Tulle”, e con una vasta folla di partecipanti.

Migliaia e migliaia di persone hanno invaso Albenga per assistere all’atteso evento, una notte lunga volta al rilancio e alla valorizzazione dell’immagine turistico culturale di Albenga, caratterizzata da spettacoli di ogni tipo, animazione, musica dal vivo in ogni piazza e in ogni vicolo, cantine, artisti di strada, musei aperti, giochi e intrattenimenti per bambini e gastronomia.

In seguito alla cerimonia di apertura, svoltasi a partire dalle ore 21.00 in Piazza del Popolo con la conduzione di Mario Mesiano, alla presenza di varie “Miss” ingaune (Miss Albenga, Miss Ok Cinema, Miss Simpatia, la Pulcherrima Puella del “Palio dei Rioni”), dell’Assessore al Turismo del Comune di Albenga, Mauro Vannucci, del Sindaco di Albenga Rosy Guarnieri e della madrina d’eccezione della manifestazione, Miss Italia 1984 Susanna Huckstep, alle ore 22.00 in punto è avvenuto il consueto “taglio del nastro”, effettuato dalla Huckstep e dal Sindaco Guarnieri, la quale, per l’occasione, anziché utilizzare le solite forbici, si è avvalsa della celeberrima “spada” di legno dei “Fieui di Caruggi”.

Nel frattempo, mentre Miss Italia e Roberto Petullà, seguiti dalle telecamere di SKY, si recavano in perlustrazione di ogni via e di ogni cantina per effettuare divertenti interviste, e mentre le Associazioni Sportive del territorio ingauno sfilavano accompagnati dalla musica della Dixieland band Jazz Ambassadors di Leo Lagorio e dall’Assessore Vannucci, ad Albenga era già “Notte Verde”, con tutte le manifestazioni a pieno regime in Piazza del Popolo, Via dei Mille, Viale Martiri della Libertà, Viale Pontelungo.

Dal tributo a Fabrizio De André dei Fieui di Caruggi con Gente de Ma’ in Piazza San Michele, main event della prima serata, al cabaret dei comici di Zelig Simone Barbato, Roberto Giordano e Fabrizio Giacomazzi di Piazza del Popolo, passando per il concerto di Mattia Inverni in Viale Pontelungo, la musica da discoteca di MdjM in Largo Doria, il concerto di Alternando (Nando Rizzo) in Via dei Mille, le performance estemporanee e il sangria party di Palazzo Oddo, il rock degli Steps for Award in Via Enrico d’Aste, il basilichito della MarEventi in Piazza San Domenico, i giochi, l’animazione e il liscio del Centro Anziani sul Lungocenta, il concerto di flauto traverso e di arpa di Loredana Cardona e Metella Pettazzi in Piazza dei Leoni, e altre decine e decine di attrazioni diverse.

Al termine della manifestazione, come promesso in più di un’occasione, alcuni amministratori, armati di scopa e paletta, hanno pulito il Centro Storico: i “temerari” coinvolti nell’operazione sono stati il Sindaco Guarnieri, il Vice Sindaco Schneck, l’Assessore Vannucci, il Consigliere Comunale con delega al Demanio Manuel Barbo, i vertici della Società EcoAlbenga Spa Pietro Parodi (Presidente) e Guido Lugani (Vice Presidente), e anche un Consigliere Comunale di minoranza, il Capogruppo di “è Albenga”, Vittorio Varalli, il quale ha voluto in questo modo esprimere il proprio apprezzamento nei confronti dell’operato dell’Amministrazione per l’ottima riuscita della “Notte Verde”.

“Sono estremamente soddisfatta per lo straordinario risultato ottenuto – dichiara il Sindaco di Albenga Rosy Guarnieri, ideatrice e principale promotrice della “Notte Verde” – è stata una serata bellissima, all’insegna dell’allegria, del divertimento senza eccessi e della buona musica, con attrazioni e intrattenimenti di ogni genere. Un grande plauso va a tutti coloro che si sono dati da fare per realizzare questo magnifico evento, i quali hanno dimostrato scarsissima considerazione verso chi, nei giorni precedenti, aveva provato a metterci i bastoni tra le ruote. Nonostante la sezione ingauna del Partito Democratico abbia ‘gufato’, ricorrendo all’inverosimile, persino segnalando agli organi preposti ipotesi di evasione fiscale, assunzioni non regolare e non rispetto delle norme di sicurezza da parte dei commercianti, la Notte Verde ha registrato un successo di critica e di pubblico clamoroso, mettendo a tacere coloro che portano avanti una politica distruttiva, che nulla più da offrire alla nostra bella città. Non mi risulta che, nella storia dei comuni della provincia di Savona, un partito sia mai ricorso a mezzi così meschini: scagliandosi contro i commercianti, contro i tanti volontari che si sono dati da fare per dare vita a manifestazioni splendide come questa o come il Palio dei Rioni, il PD di Albenga è andato contro alla propria Città, solo per seguire logiche di becera politica. La nostra Amministrazione continua sulla sua strada, invitando chi dichiara di volere il bene di Albenga, in futuro a proporsi in modo costruttivo: la Città ha bisogno di sempre maggiore affluenza turistica e sempre maggiore presenza dei propri cittadini sul territorio, e l’economia del commercio ha bisogno di essere aiutata. In soli cinque mesi, questa Amministrazione ha già indicato la giusta direzione”.

“Il grande e indiscusso successo della ‘Notte Verde’ dimostra, ancora una volta, quanto la Giunta di centrodestra di Albenga sia compatte e osservante delle promesse elettorali – le fa eco il Dott. Eraldo Ciangherotti, Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Albenga -. Il Sindaco Rosy Guarnieri ha risvegliato Albenga con una buona dose di iniziative in sinergia con la stessa cittadinanza, e le ha pure messo le ali, facendola decollare in un volano economico promettente di buon esito per l’intera Città”.

“Le migliaia e migliaia di persone che hanno partecipato alla Notte Verde hanno messo a tacere tutte le inutili polemiche – dichiara Bruno Robello De Filippis, Consigliere Comunale con delega alla Cultura – e vorrei dedicare lo straordinario successo della manifestazione a chi ha tentato, inutilmente, di remare contro, ovvero la sezione di Albenga del Partito Democratico. Non è attaccando le manifestazioni che ravvivano la Città, o i commercianti che collaborano alla realizzazione di eventi, che si aiuta Albenga. Eventi come il Palio dei Rioni o la Notte Verde sono stati apprezzati da tutti: il PD ingauno prenda appunti, e provi a imparare qualcosa da questa Amministrazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da danieletealdi

    …..buongiorno sig Steve Rogers…..in poche righe ho elencato quello che non è stato fatto nei precedenti 50 anni da tutte le amministrazioni che hanno governato Albenga siano esse bianche, rosse, azzurre, scudocrociate ecc ecc ecc………..piantiamola per cortesia in questa nostra povera Italia di guardare al passato e proviamo invece a guardare al futuro. In campagna elettorale qualcuno mi ha accusato di essere un sognatore. E’ vero sono un sognatore. Ma si parte dai sogni, e da una visione di un futuro, per costruire prosperità e opportunità……..se poi a qualcuno bastano le frittelle per ritenere di vivacizzare una città ricchissima di potenzialità ben più importanti, come Albenga, e allora vuol dire proprio che stiamo messi bene. Con tutto questo ho ampiamente scritto che si è trattato di iniziative di successo e meritevoli di ulteriore cresscita. Ma per cortesia guardiamo anche alle cose che realmente dovrebbero far crescere Albenga e dare un futuro ai nostri figli.

  2. Steve Rogers
    Scritto da Steve Rogers

    “Le ali ad Albenga dovrebbero arrivare dalla realizzazione del Porto, dalla realizzazione del Depuratore ingauno, dallo sviluppo dell’Aereoporto, da una politica agricola più matura, da un’attenzione al turismo che può essere solo comprensoriale”. In poche righe, il commentatore Tealdi ha elencato tutto ciò che non è stato fatto in cinque anni dalla precedente amministrazione. La quale, peraltro, non è nemmeno riuscita, pur avendo più soldi nelle casse, né con due spiedini, né con la buona musica, a vivacizzare Albenga come ha fatto la Guarnieri.

  3. Scritto da freeholly9

    è così un bel posticino albenga che a pochi metri dalla festa si son sparati addosso….

  4. Scritto da danieletealdi

    ….Tutte le iniziative “festaiole” sono assolutamente bene accette per Albenga. Ed è innegabile che sia il Palio dei Rioni che la Notte Verde siano state un buon successo. E’ altresì evidente come vadano però registrate aumentando magari il taglio Storico culturale del Palio dei Rioni per non farlo scivolare in una sagra simile a tante altre del comprensorio così come la Notte Verde sarebbe bello fosse stata ampiamente dedicata alle aromatiche di cui purtroppo c’era solo una piccola, pur bella, esposizione a cura della Floras in piazza dei leoni. La Notte verde potrebbe diventare, perchè no, una festa delle aromatiche, distinguendosi così da altre iniziative simili – notti bianche blue ecc – . E’ altrettanto vero che manifestazioni così importanti dovrebbero cercare di coinvolgere maggiormente anche il resto della città. E’ evidente come non sia semplice data la conformazione di Albenga tuttavia è senz’altro uno dei miglioramenti di cui tenere conto per le prossime eventuali manifestazioni. Mi permetto solo un paio di appunti all’Amministrazione. Trovo curioso che venga criticato il Pd che ha espresso perplessità sulle eventuali irregolarità sanitarie, fiscali ed altre nella gestione dei vari “banchetti” che hanno colorato la serata. Giusto qualche giorno fa sono stati multati alcuni esercenti per irregolarità amministrative inerenti la gestione dei saldi e se non erro l’Amministrazione comunale ha ritenuto ribadire la necessità del “pugno duro” verso chi non ottempera correttamente ai regolamenti a danno dei commercianti invece più attenti alle norme. Ora delle due l’una. O i regolamenti valgono sempre, e per tutti, o non valgono mai per nessuno.
    Per quanto riguarda poi infine la brutta frase “il PD di Albenga è andato contro alla propria Città, solo per seguire logiche di becera politica.”…….ricordo che è esattamente la stessa accusa che l’opposizione di Albenga muove all’attuale maggioranza in ordine al tentativo in atto di bloccare la realizzazione del Depuratore Ingauno. In sostanza sarebbe l’ora che l’attuale Amministrazione abbandonasse certi toni da campagna elettorale. Se vuole la collaborazione sulle iniziative che servono a far crescere Albenga certi toni inutili dovrebbero cessare…..infine mi permetto un ultima nota….le ali ad Albenga dovrebbero arrivare dalla realizzazione del Porto, dalla realizzazione del Depuratore ingauno, dallo sviluppo dell’Aereoporto, da una politica agricola più matura, da un’attenzione al turismo che può essere solo comprensoriale. Se per dar le ali ad Albenga bastano due spiedini, pur buoni, ed un po di ottima musica………………….

  5. Scritto da Zio Jo

    @mezzamela certo perchè tanto albenga è solo il centro storico, tutto il resto può andare a farsi fottere. Come le amministrazioni precedenti tutti gli eventi sono conventrati nel centro storico che, proprio perchè ricco di monumenti e storia potrebbe vivere di luce propria.
    Certo che poi i contributi per realizzare tali eventi si cercano anche dagli altri esercizi commerciali cercando di coinvolgere (come in questo caso) i viali limitrofi senza però organizzarvi nulla (o poco).