IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Furti in appartamento e di auto: domani dal gip i 2 albanesi arrestati dai carabinieri foto

Savona. Saranno interrogati domani mattina Gentyan Hasani, 28 anni, e Krestnik Lika, 36 anni, i due albanesi, entrambi irregolari sul territorio italiano, arrestati per furto aggravato in concorso. Ad ascoltarli, per decidere se convalidare o meno il fermo, sarà il gip Donatella Aschero.

Secondo l’indagine dei militari i due, che risiedevano in un appartamento di Vado Ligure (base operativa), sono ritenuti i responsabili di 15 furti in appartamento, tre furti di auto ed un ciclomotore Piaggio, oltre a due tentati furti. Tutti episodi che hanno riguardato il savonese ma anche l’imperiese dal luglio di quest’anno.

Gli albanesi, considerati veri professionisti del furto, sono stati intercettati sulla via Aurelia a Savona, dopo che avevano messo a segno l’ultimo colpo a Borghetto Santo Spirito. Nella loro auto, una mercedes scura, già segnalata più volte ai carabinieri, è stato rinvenuto del denaro contante.

I carabinieri sono riusciti a risalire anche alle tre auto rubate: una Mini Couper rubata a Borgetto Santo Spirito, una Fiat Punto rubata a Celle Ligure e una Bmw rubata a Spotorno. La mappa geografica della serie di furti messi a segno dai due albanesi è così composta: 4 a Borghetto Santo Spirito, 3 a Spotorno, 4 a Loano, 1 a Ceriale, 1 a Pietra Ligure, 1 a Celle Ligure e uno a Diano Castello. I due tentativi di furto sono invece avvenuti ad Ortovero e San Bartolomeo al Mare.

Gran parte della refurtiva è stata recuperata dagli uomini dell’Arma: si tratta di oggetti preziosi e prodotti elettronici di vario genere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Giudice
    Scritto da Giudice

    questa gentagli permane in uno Stato clandestinamente. Fa razzìe di ogni cosa negli appartementi dei cittadini di questo Stato aspoprtando loro qualunque cosa di valore…. e lo Stato che fa..??!!! Magari lo rimette in libertà con tante scuse!!.
    E’ quasi ora che i criminali paghino per i loro crimini.
    E’ ora che la FF.OO. siano ripagate, almeno moralmente, per gli sforzi che fanno per mantenere la sicurezza.
    E’ ora smetterla di “abbassarsi le braghe” davanti a questa gente.
    CHE PAGHINO LE PENE CHE MERITANO E RISARCISCANO DEL MALTOLTO LE PARTI IN CAUSA.