IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Federvita, Ciangherotti: “Un fallimento la pillola abortiva”

Albenga. “Le 3.000 confezioni di Ru486, ordinate dalle Asl italiane, in questi primi cinque mesi dall’inizio della somministrazione negli ospedali pubblici, e magari pure conservate ancora nelle scorte dei farmaci, rivelano il fallimento della pillola abortiva. Lo ha detto Eraldo Ciangherotti, Presidente di Federvita Liguria, commentando la notizia delle scatole di Ru486 distribuite in Italia.

“Le giornate di attesa, dal momento della prima somminstrazione di Ru486 – prosegue Ciangherotti – unite ai dolori addominali lancinanti e al disagio psicologico, nell’attesa dell’espulsione dell’embrione spesso durante una seduta al gabinetto, hanno dissuaso la donna dal ricorrere a questo metodo abortivo. ”

“A ciò si aggiunga che, mentre parte dell’opinione pubblica inorridisce per l’utilizzo dei ratti come cavie da laboratorio ai fini della ricerca scientifica, in molte Asl italiane vengono rilasciati certificati di aborto fuori legge, oltre la 90a giornata di gravidanza, perché i medici-ginecologici non effettuano neppure una banale ecografia morfometrica per verificare lo stato della gravidanza in atto. Albenga, l’anno scorso, ha fatto storia su questo abuso illegale”.

“Ancora una volta, è stato dimostrato come la donna non abbia bisogno di alternative mediche per effettuare interruzioni volontarie di gravidanza, ma necessiti di alternative all’aborto, nella direzione di una maternità responsabile, fuori dalle logiche abortive, con il sostegno dell’intera comunità, affinché possano essere superate prima di tutto le problematiche economiche” conclude Ciangherotti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.