IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Fattorie Didattiche Aperte”: 3 aziende agricole a “porte aperte”

Più informazioni su

Savona. “Accostare il nome di Savona a quello di aziende agricole o agrituristiche potrebbe sembrare di primo acchito curioso, ma in realtà il capoluogo di provincia con il suo grande porto turistico e commerciale e i suoi oltre tre chilometri e mezzo di spiagge ha anche un magnifico entroterra, con una tradizione agricola storica di altissima qualità”. Usano queste parole dal comune di Savona per presentare le 3 aziende agricole savonesi che partecipano alla seconda edizione di Fattorie Didattiche Aperte.

Si tratta di “A Cà di Nonni” in via Cimavalle 125 in Località Santuario; dell’Azienda agricola Ricucci Elena in via San Lorenzo 32, a Savona; dell’Azienda agrituristica “I tre Santi” in via Ciantagalletto 7b sempre a Savona. E se il Santuario è da sempre considerato l’entroterra di Savona, via San Lorenzo e via Ciantagalletto sono davvero vicinissime alla città, e rappresentano una splendida opportunità per bambini e famiglie che vogliono riscoprire la natura e le più antiche tradizioni contadine.

Numerose sono le attività che si potranno svolgere in questo weekend dedicato alla natura. Presso “A Cà di Nonni” (per prenotare la visita: 328.3193211 – 3498958375 responsabile visita Sabina Pastorino) ci saranno le seguenti attività: percorso nel bosco – gli animali dell’azienda – la produzione del formaggio; presso l’Azienda Ricucci Elena (per prenotare la visita 339.6646778 Elena Ricucci) ci saranno le seguenti attività: richiamo delle pecore per la mungitura – come si accudisce un cavallo – il battesimo della sella; presso l’Azienda Tre Santi (per prenotare la visita tel. 019. 852623 340.6872440 responsabile della visita Monica Tassistro – www.tresanti.wordpress.com) ci saranno le seguenti attività: l’uliveto e il frutteto biologico – le piante officinali e l’orto delle stagioni – dalla legna al carbone – la “calciaia”.

Spiega Elena Ricucci dell’omonima azienda agricola: “Questi incontri sono sempre molto graditi dai bambini. Gli spieghiamo la raccolta della frutta e delle olive, com’è l’annata, tante cose. E poi abbiamo gli animali, in questo periodo abbiamo le fattrici con 2 puledri di 3 e 4 mesi. E poi pecore, capre, pavoni. Siamo in cima a La Rusca”.

E’ davvero a un passo dalla città e dal traffico, ma si entra in un’altra dimensione. Il titolare dell’Azienda Agrituristica Tre Santi racconta “Spesso facciamo giocare i bambini con le mani in pasta: partiamo a spiegare dalla spiga tutto il ciclo del grano, la farina, poi loro impastano e fanno delle pagnottine; mentre completiamo la visita i loro panini sono pronti per la merenda e ognuno mangia il suo”.

Sabina Pastorino dell’agriturismo “A Ca di nonni” invece racconta: “Abbiamo tanti animali nella nostra fattoria, e siamo in un ambiente praticamente incontaminato; qui possiamo illustrare al meglio le tradizioni agricole del territorio. In più la Valle del Santuario è ricca di elementi storico-artistici oltre che naturalistici, è davvero tutta da scoprire”. Tutte le proposte di queste due giornate sono gratuite, le aziende offriranno alle famiglie e a tutte le persone interessante la possibilità di svolgere attività didattiche e laboratori per trascorrere una giornata a contatto diretto con la natura e il mondo agricolo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.