IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dipartimento della salute all’Agenzia della sanità: dibattito in Consiglio regionale

Regione. Con un’interrogazione Matteo Rosso (Pdl) ha chiesto alla Giunta se corrisponde al vero la notizia che la Giunta ha trasferito un intero dipartimento della Regione all’Agenzia regionale della Sanità e se il personale verrà pagato con le risorse destinate dal Fondo Nazionale Sanitario.

“Se fosse vero – ha detto Rosso – verrebbero sottratte risorse economiche all’assistenza sanitaria, visto che l’Agenzia regionale viene finanziata con il Fondo Nazionale Sanità. Questo Ente è già costato alla Regione in questi cinque anni dieci milioni di euro. Oltre a ciò, mi risulta anche un trasferimento del personale regionale in altre sedi: si potrebbero accorpare i traslochi per ridurre i costi”.

Ha risposto l’assessore alla Salute Claudio Montaldo: “Si è convenuto, anche per ragioni economiche relative ai costi del personale della Regione, di trasferire tutte le funzioni operative che erano nel dipartimento all’Agenzia. Così è più corretta la ripartizione delle funzioni tra Regione e Agenzia. In dipartimento restano le funzioni giuridico amministrative e legislative. L’Agenzia è passata da un costo di 2 milioni a 2 milioni e 600 mila euro. Riguardo ai traslochi, abbiamo dovuto liberare dei locali per la bonifica conseguente alla presenza di amianto, così abbiamo individuato un nuovo spazio in piazza della Vittoria. Si è deciso di concentrare lì tutti gli uffici di sanità e sociale”.

Rosso ha replicato: “É evidente che non posso essere soddisfatto: considero inutile l’operato dell’Agenzia e non sono d’accordo sul fatto che assorba personale regionale. Il costo del carrozzone lievita, sottraendo risorse a reparti e strutture per la cura dei pazienti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.