IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ceriale, inagibile la scuola delle Muragne

Ceriale. Un’ordinanza di non utilizzo del plesso scolastico delle Muragne a Ceriale. E’ il provvedimento deciso dal Comune in merito alla relazione tecnica presentata questa mattina dall’Arch. Luca Spada, responsabile dell’area tecnica dell’amministrazione comunale. “La chiusura temporanea sarà adottata a tutela dei bambini e delle maestre” ha detto il sindaco Ennio Fazio.

La relazione illustrata ha evidenziato il rischio di un crollo strutturale dell’immobile che ospita le scuole elementari, con riferimento alla seconda parte del plesso che ha visto la realizzazione della nuova palestra e di nuove aule. Cinque le classi che dovranno essere trasferite presso il campus scolastico delle scuole primarie di Carbonetto, per un totale di 74 alunni che saranno interessati dalla misura del Comune.

L’analisi dei tecnici, intrapresa dopo la formazione di alcune crepe, ha visto nell’ultimo mese presentare un aumento del cosiddetto “quadro fessurativo” rilevato nella struttura scolastica, determinate da un movimento del terreno che ha accentuato l’instabilità del plesso. Questo ha spinto ad una verifica approfondita sulla costruzione e la conformazione edilizia della scuola, collaudata nel 1981. E bene le fondamenta non sono risultate edificate con calce struzzo e cemento armato, bensì con materiali non corrispondenti a quanto dichiarato nel collaudo: muratura in mattoni semipieni e soletta di cemento armato di chiusura. Le fondazioni della parte a ponente sono formate da un cordolo di altezza variabile in cemento magro, detto magrone, privo di armatura. Il lavoro di monitoraggio svolto attraverso “fessurimetri” ha permesso di constatare cedimenti fondazionali differenziali soprattutto nelle zone di giunzione tra il vecchio complesso e quello nuovo dei primi anni ’80, oltre che nell’angolo sud-ovest del plesso scolastico. Un responso che arriva a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico e che ha richiesto una pronta attivazione di tutti gli uffici comunali per trovare soluzioni alternative.

“In attesa di valutare in maniera più approfondita lo status del plesso delle Muragne la soluzione di trasferire le lezioni alle medie non comporterà alcuna riduzione dell’offerta didattica e sarà assicurato il regolare andamento delle lezioni. Sarà garantito il trasporto dei bambini delle Muragne nella provvisoria sede così come il servizio mensa per il tempo pieno” ha sottolineato il primo cittadino cerialese.

Il sindaco ha parlato con la direttrice della scuola e ha voluto rassicurare le maestre e i genitori: “Resta una soluzione provvisoria, ora è necessario capire come poter intervenire e se davvero tutta la parte del plesso delle Muragne è inutilizzabile o meno”. Per questo il primo cittadino ha convocato questa mattina i consiglieri comunali di maggioranza e opposizione spiegando l’emergenza che il Comune si vede costretto ad affrontare, oltre a vedere assieme quali iniziative mettere in campo: “Dopo le verifiche tecniche bisogna vedere anche possibili canali di finanziamento regionali per sistemare il plesso e adeguarlo alle norme vigenti” ha ribadito il sindaco Fazio. “Mi auguro che ci sia la collaborazione e l’aiuto di tutti per far fronte a questa situazione difficile e davvero inaspettata”. Una volta conclusa la perizia tecnica il Comune si è riservato di informare gli organi competenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.