IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, Eccellenza: la cronaca del pareggio esterno del Vado

Vado Ligure. Termina a reti inviolate la prima gara di campionato per la squadra di mister Podestà contro i neroarancio del Rivasamba. I rossoblu, nell’occasione, si sono presentati all’Andersen di Sestri Levante con un reparto difensivo ampiamente rimaneggiato, ma questo non ha impedito loro di controllare il gioco per la gran parte del match, senza, però, trovare mai lo spunto vincente.

Inizio sprint per la squadra di casa, che nel giro di soli cinque minuti chiama P. Piovesan a due parate tutt’altro che semplici: al 3° con Nicolini e al 5° con Musetti. Dopodiché, i rossoblu prendono le misure all’avversario, riuscendo, così, ad alzare il baricentro del loro gioco. La gara, di conseguenza, si fa più equilibrata. Infatti, al 16° Pozzo respinge con difficoltà un corner calciato teso da Marafioti e al 32° deve ripetersi su cross scodellato in mezzo nuovamente da Marafioti dalla fascia sinistra. Infine, in chiusura di tempo, un’occasione per parte: al 40° P. Piovesan deve intervenire per respingere una conclusione dal limite di Nicolini, che sfrutta una corta respinta della difesa vadese, mentre al 44° un diagonale di Marotta, scoccato dalla fascia destra, esce di non molto.

Il secondo tempo, invece, è quasi interamente un monologo rossoblu. Dopo due minuti, Puppo, dai venticinque metri, calcia di poco a lato. Poi, al 7°, è Marafioti a sfiorare la traversa con un gran sinistro da fuori area, mentre due primi più tardi un cross di Porrata, dalla destra, viene allontanato dalla difesa locale con parecchio affanno. In più, intorno al quarto d’ora di gioco, il Rivasamba rimane in dieci uomini per l’espulsione di Musetti, reo di un gesto di reazione nei confronti di Porrata.

Così si arriva al 24°, quando Pozzo prima respinge un tiro scagliato da Scarfò dal limite e poi si ripete sulla successiva conclusione sottomisura di Marotta, anche se nel frattempo l’assistente aveva sbandierato una posizione irregolare dello stesso attaccante vadese. A questo punto i ragazzi di Podestà cercano di stringere ulteriormente i tempi per raggiungere la vittoria, ma la formazione di casa fa buona guardia e al 34° rischia addirittura di trovare il goal: punizione dal limite di Nicolini che P. Piovesan, volando sotto l’incrocio dei pali, devia in corner, sugli sviluppi del quale Sacchetti, di testa, scheggia la parte esterna del montante alla sinistra del portiere rossoblu. Al 39° Grabinski, di testa, riesce ad intervenire su un bel cross di Scarfò, ma Pozzo è attento e blocca a terra.

Si conclude, così, con un risultato di parità, un match nel quale i rossoblu avrebbero potuto raccogliere qualcosa in più, ma che alla fine, viste le tante assenze e le belle parate compiute da P. Piovesan, può ugualmente essere accettato di buon grado dal club vadese.

Le formazioni scese in campo:
Rivasamba: Pozzo, Macrì, Delucchi, Sacchetti, Ragaglia (s.t. 30° Ficagna), Cella, Tealdi, Basso (s.t. 22° Bertelloni), Musetti, Russo (s.t. 26° Pisani), Nicolini. A disposizione: Marezzato, Ravettino, Fugazzi, Conti. All. Ameri.
Vado: P. Piovesan, Puppo, Timpanaro, Motta, Porrata, Rampini, Shurdhaj, Scarfò (s.t. 40° Del Rio), Grabinski, Marafioti (s.t. 11° F. Piovesan), Marotta (s.t. 28° Cucchi). A disposizione: Colombo, Guarda, Lai, Schirra. All. Podestà.
Arbitro: Gallione (La Spezia).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.