IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, Coppa Liguria: il Calizzano ha la meglio sul Città di Finale

Finale Ligure. Città di Finale e Calizzano hanno aperto il girone 4 di Coppa Liguria affrontandosi sul campo del Felice Borel. I primi 3 punti sono andati agli ospiti, capaci di risolvere a proprio favore una partita che, dopo un primo tempo a reti inviolate, si è sbloccata nella ripresa con un botta e risposta su calcio di rigore, per poi chiudersi con il goal decisivo di Terrile allo scadere del tempo regolamentare.

In avvio di gara le due squadre mostrano di avere poche idee e si limitano a lanci lunghi, senza offrire particolari spunti. Al 10° Trimarchi ruba palla sulla trequarti a Bernardin e prova a scavalcare Rosso ma quest’ultimo devia in angolo. Sul tiro dalla bandierina lo stesso numero 8 giallorosso prova la girata ma è fuori misura. Poco dopo Cano, su punizione dai 30 metri, cerca l’inserimento sulla sinistra di Munì che appoggia in area ma la difesa locale sventa.

Il Città di Finale si fa avanti al 15° con un calcio di punizione di De Sciora dalla lunga distanza: palla tesa ma alta. Sull’azione successiva la sfera perviene a Buzzurro che dal limite ha spazio per andare al tiro e non esita: Zanut si fa trovare pronto.

La partita si vivacizza. Cano va via sulla sinistra e crossa rasoterra, Rosso e Sole rischiano di non capirsi ma riescono ad allontanare. Al 19° De Sciora lancia in verticale D’Aversa, il suo tiro dal limite è respinto da Munì. Un paio di minuti dopo il Città di Finale ha a disposizione una punizione, una sorta di “corner corto” dalla destra: se ne incarica D’Aversa, ne nasce un’azione concitata che si spegne con un tiro debole di Buzzurro.

Sull’altro fronte Bianco con un lungo lancio imbecca Rossignolo che va via in velocità al proprio marcatore ma calcia a lato. Al 25° De Sciora sulla destra si prodiga in un’azione caparbia, Munì prova ad allontanare ma il rimpallo sull’attaccante locale chiama Zanut alla parata.

Al 33° De Sciora va sul pallone per calciare una punizione da posizione defilata, tocca per Bernardin che bene si propone al limite dell’area ma la sua conclusione termina a lato. Il Calizzano torna a farsi avanti con un’iniziativa di Rossignolo che scappa sulla fascia sinistra e crossa cercando Cresci ma il pallone è troppo arretrato e Sole scaraventa in fallo laterale.

Nel finale di tempo il ritmo cala ed è il Calizzano a proporre qualche sprazzo di gioco. Al 40° Puppo viene fermato irregolarmente: punizione da posizione centrale, Cano tocca per Albini il cui sinistro si spegne a lato alla destra di Rosso. Poco dopo lo stesso ex villanovese viene fermato per fuorigioco tra le proteste dei giallorossi. Allo scadere Cano recupera palla nella sua trequarti e lancia bene Rossignolo che prova a sorprendere Rosso, ma l’estremo finalese blocca in presa alta.

Al rientro in campo il Città di Finale si presenta con ben quattro uomini nuovi, tra i quali il portiere. Fin dalle prime fasi il Calizzano mostra più convinzione nel cercare il risultato.

Al 3° punizione dalla sinistra di Cano, Cresci anticipa tutti di testa ma manda a lato. Si assiste a qualche intervento un po’ troppo duro e Cossu chiama a sé i due capitani, chiedendo loro di invitare i compagni a giocare con meno irruenza.

Al 7° ancora ospiti in avanti: corner dalla sinistra, Cano mette in area e Albini, con poca convinzione, colpisce di testa mandando a lato. Al 10° il numero 11 ospite si invola sulla sinistra e crossa rasoterra in area, Arbini si tuffa ma non trattiene, il pallone perviene a Puppo che ha lo specchio della porta spalancato ma svirgola.

Poi è ancora Cano ad innescare l’azione dei suoi servendo Albini che, tallonato da due rivali, entra in area e va al tiro ma spedisce alto, per poi cadere a terra lamentando di essere stato toccato. Al 20° Cano crossa dalla destra, Arbini blocca in due tempi con qualche affanno.

Il Calizzano insiste: direttamente su rinvio di Zanut, Rossignolo controlla all’altezza dei 30 metri, si accentra e fa partire un rasoterra che finisce a lato alla destra di Arbini. Il Città di Finale inizia a dare pericolosi segni di disattenzione in difesa: è il neo entrato Terrile a trovarsi indisturbato sulla trequarti con il pallone, Arbini gli esce incontro e il numero 17 prova il pallonetto ma non ha la misura giusta.

Al 24° Albini percorre ancora una volta a gran velocità la fascia sinistra e entra in area, Mangiapane lo atterra. E’ calcio di rigore, Mao infila il pallone alla destra di Arbini.

Nonostante il goal subito, il Città di Finale non riesce a reagire in maniera concreta fino al 36°, quando Buzzurro innesca Gallione al limite dell’area, Zanut gli esce incontro ma ci pensa Cantatore a spegnere il pericolo deviando in angolo. Picasso ha qualcosa da ridire e lo fa a gran voce, convincendo Cossu ad estrarre il rosso diretto.

Con l’uomo in più i finalesi prendono morale. Al 36° Pozzuoli va via a due avversari sulla sinistra, si accentra, entra in area e viene steso da Cano. Per l’arbitro è rigore. Buzzurro si incarica del tiro spiazzando con sicurezza Zanut.

Nel finale, nonostante l’inferiorità numerica, è il Calizzano a cercare il goal. Al 40° un tiro dalla distanza di Rossignolo esce di poco. Al 42° è l’attivissimo Trimarchi a riprendere una respinta corta della difesa locale, ma il suo tiro non trova lo specchio. Gli sforzi degli uomini di Zanardini vengono ripagati al 45°: la squadra finalese è allungatissima, Terrile riceve pallone dal limite dell’area e ha tutto il tempo per calibrare un diagonale che si va a infilare alla destra del portiere.

Nel recupero il Città di Finale prova a rimediare. Gallione impegna Zanut in una deviazione in angolo, sugli sviluppi del quale la formazione di Vignaroli non riesce più a creare pericoli.

Il Città di Finale esce sconfitto e con ogni probabilità domenica terminerà la propria avventura in Coppa in casa del Dopolavoro Ferroviario. Per il Calizzano facile prevedere una stagione di alta classifica

Il tabellino:
Città di Finale – Calizzano 1 – 2 (p.t. 0 – 0)
Reti: s.t. 24° Mao (C), 38° Buzzurro (CF), 45° Terrile (C).
Città di Finale: Rosso (s.t. 1° Arbini), Tintori (s.t. 1° Fiorito), Mancuso, Sole, Colombo (s.t. 1° Mangiapane), Pamparino (capitano), Gallione, Buzzurro, De Sciora (s.t. 1° Rossin), Bernardin, D’Aversa (s.t. 23° Pozzuoli). A disposizione: Amadori, Graziano. All. Vignaroli.
Calizzano: Zanut, Bianco (capitano) (s.t. 11° Picasso), Cantatore, Munì, Rasetto (p.t. 43° Torrengo), Cano, Puppo (s.t. 12° Mao), Trimarchi, Cresci (s.t. 22° Terrile), Rossignolo, Albini (s.t. 39° Danna). A disposizione: Richero, Siracusa. All. Zanardini.
Arbitro: Cossu (Savona).
Ammonizioni: p.t. 39° Sole (CF), s.t. 2° Mangiapane (CF), 33° Pamparino (CF).
Espulsioni: 36° Picasso (C).
Calci d’angolo: Calizzano 5, Città di Finale 4.
Fuorigioco: Calizzano 4, Città di Finale 1.
Recupero: 0′, 3′.

Clicca qui per vedere alcune immagini della partita.
Arbitro: Cossu (Savona).
Ammonizioni: p.t. 39° Sole (CF), s.t. 2° Mangiapane (CF), 33° Pamparino (CF).
Espulsioni: 36° Picasso (C).
Calci d’angolo: Calizzano 5, Città di Finale 4.
Fuorigioco: Calizzano 4, Città di Finale 1.
Recupero: 0′, 3′.

Clicca qui per vedere alcune immagini della partita.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.