IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Caccia: nel savonese si potranno abbattere fino a 9500 cinghiali

Savona.  Domani si apre ufficialmente la stagione della caccia in provincia di Savona. Secondo l dall’Ufficio provinciale Risorse faunistiche saranno 9500 i cinghiali che potranno essere abbattuti nel corso della stagione venatoria 2010-2011 Il numero è stato calcolato “tenendo conto del totale della popolazione censita degli animali, stimata attualmente in circa 25 mila capi”.

Da domani le doppiette torneranno a sparare in tutti e quattro gli Ambiti territoriali provinciali. Le battute saranno consentite a squadre costituite da almeno 25 cacciatori, che si sono registrate entro il 3 settembre, e si effettueranno nei giorni di mercoledì e domenica sino al 19 dicembre, e comunque sino al raggiungimento del numero previsto dal Piano di abbattimento provinciale.

La caccia alla selvaggina migratoria sarà invece vietata nell’Atc Sv3 dal 2 al 31 gennaio 2011, per quanto riguarda il territorio collocato a sinistra della strada statale 42, secondo la direzione di marcia Cengio-San Giuseppe, e San Giuseppe-Piana Crixia sulla strada Provinciale 29 del Colle di Cadibona.

Per la caccia al capriolo maschio il periodo di abbattimenti selettivi si concluderà il 30 settembre, mentre dal primo gennaio e sino al 14 marzo nel mirino dei ‘selecontrollori’ finiranno le femmine e i loro piccoli. Complessivamente i caprioli da abbattere sono 2081 sul totale di 19284 capi, numero pari al 10,7 per cento della popolazione censita.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. sissio
    Scritto da sissio

    io continuo ad andare per funghi ed a fare escursioni battendo proprio i luoghi frequentati assiduamente dagli sportivissimi cacciatori…. non curandomi di loro e continuando a fare il tifo per il mio amico cinghiale!!

  2. Bandito
    Scritto da Bandito

    Spero nella fortuna di qualche amico cacciatore, ho proprio voglia di una bella mangiata di cinghiale.

  3. Scritto da Pinuccia

    Continuare a comprendere la domenica nei giorni di caccia è da dementi! Se l’entroterra è amato è pe ri suoi boschi, funghi e vie per escusionisti che hanno diritto di godere del boscosenza il pericolo di essere impallinati.
    Per il resto, essendo anticaccia, applaudo a 9500 famiglie che potranno nutrirsi e sopravvivere all’inverno ( comprese le vegetariane e coloro che non amano la carne della selvaggina!)…si sa…la caccia è una necssità.
    Cercate il costo di fucili, cartucce, abbigliamento adeguato, cani, mezzi fuoristrada e il resto dell’optional usato dai cacciatori e poi ditemi che è per esubero degli animali che la caccia continua qui e altrove!
    Infine domando come viene fatto un censimento per animali che non hanno collari o microchip!
    A colpo d’occhio ammesso non sia sempre lo stesso cinghiale che passa sotto il naso?
    Mah.
    Resto della mia idea: basta caccia.