IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Baseball, playoff Ragazzi: la Cairese esce di scena a testa alta foto

Cairo Montenotte. Con l’eliminazione dai playoff nazionali si è conclusa sabato 11 settembre l’attività federale 2010 per la categoria Ragazzi del Baseball Club Cairese.

Due sconfitte per mano di Porta Mortara e Senago hanno eliminato i valbormidesi dal più alto torneo di tutto lo stivale, anche se i giovani biancorossi sono usciti a testa alta e hanno lottato fino alla fine per un posto nella seconda fase.

Lo staff tecnico Cairese è comunque soddisfatto del gruppo che non solo è riuscito a centrare i playoff, che ad inizio stagione, considerata la giovane età della maggioranza degli atleti, sembravano ipotesi remota, ma ha anche rischiato di conquistare l’accesso al secondo turno, perdendo una combattutissima partita contro i padroni di casa del Porta Mortara. Tra i valbormidesi è palpabile il clima sereno e l’affiatamento del gruppo, l’arma più grande di questa squadra, che è stata capace di reagire a due sconfitte. La prima è maturata in una sfida che fino a metà sembrava alla portata dei biancorossi; la seconda con un margine di più di dieci punti contro una squadra che ai nastri di partenza è tra le favorite alla vittoria del titolo italiano.

Ci sono però dati parecchio confortanti che arrivano dai giocatori, a partire dai lanciatori. Si è messo in particolare evidenza Fabio Granata che con le sue sei eliminazioni al piatto in tre inning ha ingarbugliato le mazze dei novaresi e ha fatto vedere per un attimo la seconda fase, che manca da quattro anni. Sul monte di lancio hanno ben figurato anche Alex Ceppi, che ha chiuso la prima partita mettendo strike out tutti e tre i battitori affrontati, e Andrea Sulsenti, all’esordio come lanciatore e autore di una discreta prova contro il Senago. In fase offensiva di nuovo Granata ha dato un contributo notevole battendo tre valide su cinque turni; insieme a lui Alessio Boattini, due doppi per lui, e Alex Ceppi, autore di un lunghissimo triplo.

Tutta la squadra, però, è migliorata e ha saputo reagire passando dalle glorie del campionato ligure dove faceva da padrone con poche reali avversarie, ai campi più importanti a livello nazionale, sui quali sicuramente si vede giocare del gran baseball anche se i protagonisti sono poco più che bambini.

Per la Cairese c’è ancora un impegno prima dell’attività indoor: il “Memorial Crotti” a Genova durante il terzo fine settimana di ottobre. Qui i biancorossi sono chiamati a difendere il titolo conquistato lo scorso anno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.