IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Arrestati con un chilo di marijuana e una pistola: mercoledì l’interrogatorio

Savona. Glendi Hushi, 32 anni, e Lulezim Talka, 33, saranno interrogati mercoledì mattina dal giudice per le indagini preliminari Donatella Aschero. I due sono finiti in manette a Tovo perché fermati dai carabinieri sono stati trovati in possesso rispettivamente di un chilo di marijuana e di una pistola calibro nove di fabbricazione polacca e 45 colpi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Ypsilon
    Scritto da Ypsilon

    Non è tanto il chilo d’erba (innumerevoli parlamentari per un sacco di tempo si sono battuti per legalizzarla, al referndum il NO aveva vinto di poco…), quanto il fatto che fosse in mano a due cittadini Albanesi, (tra le cui file si annoverano molti delinquenti abituali, per non dire “professionisti”), oltretutto in possesso di un’arma da fuoco con un discreto ammunizionamento a lasciare perplessi…

    …si, “perplessi”, è questo il “contributo allo sviluppo del Paese” che la “manodopera” d’importazione fornirebbe secondo il 56% degli Italiani (secondo una recente indagine doxa) ?

  2. trialmen
    Scritto da trialmen

    Vediamo se restano dentro, comunque questo fatto secondo me gravissimo, non è stato pubblicizzato a dovere. La detenzione di un chilo di droga ed una pistola con 50 colpi non è una cosa da ridere

  3. Giudice
    Scritto da Giudice

    Pure un interrogatorio. Bisogna pure che qualcuno perda tempo per sentire il perchè detenevano una pistola carica ed un Kg. di “maria”.

    Certo. Magari poi dicono che la roba era per uso personale, per non doverla comperare ogni giorni in giro mentre la pistola era per uccidere le zanzare, così poi qualcuno ci abbocca, dice che sono poverini e che vanno liberati. Et voilà . Il gioco è fatto e due delinquenti saranno di nuovo tra noi.

  4. pirata
    Scritto da pirata

    Si spera sempre nell’ergastolo per sta feccia, da scontare al loro paese ma … staremo a vedere!!!