IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, servizi scolastici: manifesto denuncia di Pdl e Lega sugli sperperi del Pd

Albenga. “Alla resa dei conti, il Pd dà i numeri”. Così recita l’esordio del nuovo manifesto firmato Popolo della Libertà, Lega Nord e Forza Albenga, in risposta a quanto pubblicato sulle locandine dalla sezione di Albenga del Partito Democratico, in merito alle rette scolastiche, alla mensa e allo scuolabus. Ad anticipare tale frase, scritta in colore verde, poco prima appare un eloquente messaggio che spiega come, ad Albenga, da qualche tempo, sia cambiata l’aria: “È finito l’Assistenzialismo”.

“Il centrodestra – si legge sul volantino –  oltre agli slogan, smaschera la sinistra proprio sui numeri, evidenziando gli sperperi della precedente amministrazione. Nel 2009, per 207 giorni di scuola, una perdita di 437.085,00 euro: non un buco, una vera e propria voragine nelle casse comunali. Un disastro, che porta la firma di “Franco Vazio & Soci””.

Per supportare la tesi sul volantino è riportata una tabella: “sul servizio mensa la vecchia amministrazione ha accumulato un debito a carico di tutti i cittadini pari a 306 mila euro a fronte di 604 mila euro di costi del servizio e di 298 mila euro deientrate per le rette incassate dal comune su un totale di 271 bambini esenti. Sullo scuolabus il debito ammonta a 131.085 mila euro a fronte di 139 mila euro e 7915 euro di entrate per 55 bambini esenti”.

“È questa la scomoda verità che gli albenganesi devono sapere, e che il Partito Democratico tentava di nascondere. E che, da oggi, sarà sugli oltre cento manifesti che saranno visibili per tutto il territorio della Città di Albenga” scrivono Popolo della Libertà, Lega Nord e Forza Albenga.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.