IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga: in scena “Un due tre stella” sull’affido familiare

Albenga. Uno spettacolo teatrale che affronta un tema delicato, quanto poco conosciuto, come quello dell’affido familiare. E’ quello che andrà in scena il prossimo 28 settembre, alle ore 21, al cinema Ambra di Albenga. L’iniziativa è de “Il volo della gabbianella Onlus”, associazione di volontariato nata nel 2006 che sostiene due case famiglia per minori in stato di abbandono nell’entroterra ingauno, e che, in questo modo, vuole attirare l’attenzione su una realtà di cui si parla poco.

Lo spettacolo si intitola “Un due tre stella”, regia di Silvia Barbieri, ideato e realizzato dal “Teatro in prova” di Bergamo. E’ la storia di tre bambini che aspettano, in un luogo fantastico e simbolico, che qualcuno venga a prenderli per accudirli e amarli. Le tre vite si intrecciano attraverso giochi, scherzi, bugie, richieste d’attenzione e bisogno di sentirsi al riparo. Si parla di bambini, e non solo di quelli meno fortunati, ed è adatto ad un pubblico di tutte le età.

Il tema dell’affido familiare è trattato in modo “soft”, in modo da solleticare la curiosità di un pubblico che non conosce affatto l’argomento. Infatti è stato realizzato, in collaborazione con alcuni operatori del Servizio Affidi di Bergamo, con il fine preciso di sensibilizzare su questo tema, al fine di trovare nuove coppie disponibili.

La sua funzione ha permesso a “Il Volo della Gabbianella ONLUS” di inserire questa rappresentazione all’interno di un progetto più complesso che si intitola “Fare Accoglienza”, promosso da una rete di organizzazioni ingaune che si occupano di accoglienza a vari livelli. Le associazioni partecipanti al progetto sono: S.J.A.M.o. (San José Amici nel mondo), associazione capofila che si occupa di adozioni internazionali; Il Volo della Gabbianella ONLUS; Centro di ascolto della Caritas diocesana, che si occupa di solidarietà sociale; Comitato donne musulmane, che promuove l’integrazione della comunità musulmana nel tessuto sociale cittadino;
Famiglie per l’Accoglienza, gruppo di famiglie dell’area Comunione e Liberazione che si occupano di affido.

Il progetto, che si svolge durante tutto il 2010, ha già visto la realizzazione di una serie di azioni di sensibilizzazione o di sostegno all’accoglienza, tra cui un corso per coppie interessate all’affido/adozione, la visione di un film-documentario sull’affido la scorsa estate, la realizzazione di un gruppo di “auto mutuo aiuto” per famiglie affidatarie con incontri mensili. Lo spettacolo teatrale è l’ultimo e il più importante evento del progetto, che verrà replicato il prossimo 24 ottobre al Teatro Gassman di Borgio Verezzi.

“L’iniziativa è totalmente gratuita – fanno sapere gli organizzatori – sia perché vorremmo accogliere quante più persone possibile, dal momento che il nostro obiettivo è la sensibilizzazione, sia perché l’intero progetto è stato finanziato dalla Regione Liguria, oltre che patrocinato dal Comune di Albenga”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.