IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio: primo giorno di scuola tra sabbia e salsedine foto

Alassio. Prima campanella tra i versi dei gabbiani. E’ quella che questa mattina ha suonato per salutare l’inizio dell’anno scolastico da un luogo inconsueto. Banchi che affondano nella sabbia e il sole che sostituisce deprimenti luci al neon delle “classiche” aule dove gli studenti trascorreranno l’inverno.

Nell’aula al profumo di salsedine che è stata allestita sulla spiaggia alassina, presso i Bagni Don Bosco, stanno facendo lezione in queste ore gli alunni della terza elementare del 2° Circolo di Savigliano, in provincia di Cuneo, sotto gli occhi dei loro insegnanti e di molti curiosi. A dare il loro benvenuto in una Liguria ancora estiva ci sono il presidente della Regione, Claudio Burlando, l’assessore regionale al Turismo, Angelo Berlagieri, l’assessore regionale Rossetti, il sindaco reggente di Alassio Aicardi, l’assessore al Turimo della città del muretto, Monica Zioni, Franca Cappelluto e Carlo Scrivano, rispettivamente presidente e direttore dell’Unione Albergatori della Provincia di Savona.

L’iniziativa è stata promossa dall’assessorato regionale al Turismo per sperimentare un progetto che dal prossimo anno punta a rilanciare il turismo ligure nel mese di settembre sopperendo al calo di presenze per via dell’anticipo delle lezioni scolastiche in Piemonte e in Lombardia.

“L’idea di base dell’iniziativa – spiega Burlando – è quella di promuovere uno scambio tra gli studenti liguri e quelli piemontesi e lombardi affinchè i primi possano trascorrere una settimana di lezione in montagna, magari subito dopo le vacanze natalizie, mentre quelli piemontesi e lombardi, come è successo oggi, possano studiare per una settimana da noi, godendo ancora di un clima estivo. E’ un modo per promuovere le nostre zone anche in un momento di basso afflusso turistico, e lo stesso dovrebbe valere per le regioni a noi confinanti. Certo, per gli albergatori non sarà possibile ospitare più classi gratuitamente per un’intera settimana, ma si potrebbe pensare a tariffe agevolate. In questo modo, tutti ne trarrebbero beneficio e chissà che, una volta venuti qui, gli studenti, insieme alle loro famiglie, non vogliamo tornarci per le vacanze”.

“Sarà una settimana di scuola vera e propria, – aggiunge Berlangieri – semplicemente a cambiare sarà la sede. Questo non andrà ad alterare nè il calendario scolastico e nemmeno l’organizzazione dell’offerta turistica. Ha anzi un grande pregio: quello di aumentare il movimento turistico in periodi di bassa stagione sia per noi che per i nostri amici confinanti”.

Un’idea che piace anche al presidente dell’Unione provinciale Albergatori, Franca Cappelluto: “Oggi siamo qui in spiaggia a fare lezione in un clima decisamente estivo. Di contro, le nostre strutture alberghiere, con l’11 settembre e l’inizio dell’anno scolastico, si stanno svuotando. Bisogna evitare ciò e sfruttare al massimo un mese che è ancora estivo a tutti gli effetti, col vantaggio di avere tariffe più contenute negli hotel e maggiore tranquillità rispetto al caotico mese di agosto. Piemontesi e lombardi sono i nostri turisti e noi siamo i loro: dobbiamo collaborare per trarne reciproco vantaggio”.

“Questo della Regione è un intervento ottimo – aggiunge infine il sindaco alassino -. Tutti abbiamo sempre detto che le scuole dovrebbero iniziare più avanti. Se le lezioni iniziano prima anche il turismo ne risente”.

“E’ stata una mattinata intensa per gli alunni di Savigliano, che questa mattina sono stati accolti nella “città del muretto” da un caldo sole settembrino, che ha consentito di svolgere le lezioni sull’arenile. Primo giorno di scuola al mare per dire che ad Alassio e in Liguria c’è ancora aria di vacanze. Settembre regala belle giornate e allungare la stagione balneare, posticipando l’apertura delle scuole, può aiutare gli operatori del settore turistico. Speriamo di poter ripetere l’iniziativa il prossimo anno, potenziando la presenza di scolaresche, accompagnate dai familiari, con l’idea di proporre una settimana di scuola in vacanza” ha detto l’assessore al turismo del Comune di Alassio Monica Zioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.