IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ad Albenga lo spettacolo “Sgarbi l’altro” prima assoluta in provincia di Savona

Albenga. Vittorio Sgarbi protagonista ad Albenga sabato 11 settembre a Palazzo Oddo per lo spettacolo “Sgarbi l’altro” prima assoluta in provincia di Savona.

L’evento si terrà al Cinema Teatro Ambra alle ore 21.00, i biglietti sono già disponibili   ad Albenga, presso la mostra  “Magiche Trasparenze” al primo piano di Palazzo Oddo, Via Roma, n° 58, ed acquistabili negli orari di apertura della mostra del celeberrimo Piatto Blu, dal martedì alla domenica dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16.30 alle ore 19.30 in prevendita, e la sera stessa dello spettacolo dalle ore 20.00 alle ore 21.00 presso la biglietteria del teatro. Sono altresì stati aperti tre nuovi punti di prevendita: ad Alassio, presso la Casa del Disco nel budello, a Imperia, presso la Libreria “Ragazzi” di Via Viesseux, e a Loano, presso il negozio di dischi Lollipop di Via Garibaldi.

“Sono entusiasta di annunciare la realizzazione di un evento di così elevata qualità culturale”, introduce la giornata Alessandro Chirivì, Presidente della Palazzo Oddo, “Vittorio Sgarbi, il grande comunicatore, sale sul palcoscenico di Albenga per raccontare di arte, donne, cultura, paesaggio, amore e politica con il consueto stile graffiante, pronto a catalizzare l’attenzione  e l’ammirazione del pubblico che parteciperà alla serata, verso il quale il grande critico d’arte ha la capacità di rivolgersi in modo diretto, semplice, ironico ed efficace”.

“Contiamo di rendere periodica la presenza di Vittorio Sgarbi ad Albenga”, continua Chirivì, “sia come testimonial della grandezza e dell’importanza di uno dei centri storici più grandi e meglio conservati del Nord Italia, sia con il contributo di idee, di presenza e di progetti per collocare la nostra città al ruolo che più le si addice nel panorama culturale nazionale; anche la data dell’undici Settembre non è casuale, il Professore, infatti, dedicherà una parte della serata ad alcuni temi caldi dell’attualità mondiale, relativi all’incontro – e scontro – delle culture occidentale ed islamica, ed all’iconografia della comunicazione mediatica relativa a detto confronto, ma anche temi culturali espressamente cittadini”.

A margine dell’evento clou della giornata, rappresentato dallo spettacolo serale, Vittorio Sgarbi dedicherà tempo ed attenzione alla visita delle bellezze architettoniche monumentali e museali della città, elargendo preziosi consigli per la migliore promozione, conservazione e fruibilità degli stessi, e dispensando analisi e valutazioni secondo le sue vastissime conoscenze, suggerimenti che saranno prontamente accolti dai vertici dell’ente culturale ingauno.

Visitando il Centro Storico di Albenga, i musei e le mostre temporanee organizzate dalla Palazzo Oddo nella giornata dell’undici settembre potrebbe capitare di incontrare il professor Sgarbi intento ad ammirare il Piatto Blu, il piatto di vetro antico più bello del mondo, ovvero l’armonioso sviluppo architettonico di Piazza San Michele, o di Piazza dei Leoni, piuttosto che la Torre Civica, dalla cui sommità si gode di una splendida vista sul Centro Storico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Santillan
    Scritto da Santillan

    Y: Mosca altro esempio di trash televisivo. No grazie. Restano molti altri intellettuali con i quali vorrei colloquiare o più modestamente stare a sentire, senza dovermi subire questo signore che si distingue per gli insulti arroganti e gratuiti per le urla e gli schiamazzi televisivi, nonchè per un elevato presenzialismo nelle cariche pubbliche retribuite.

  2. La Meridiana Relais et Chateaux
    Scritto da La Meridiana Relais et Chateaux

    Complimenti al Presidente della Palazzo Oddo, avv.Chirivì, per la promozione di Albenga quale “Città d’arte e cultura”.

    La nostra cittadina possiede un immenso patrimonio di opere d’arte di grande valore storico e artistico, che non sono affatto considerate come dovrebbero. Basti pensare che visitando il sito ufficiale della Regione Liguria – http://www.turismoinliguria.it – e scegliendo di cliccare:
    > vacanza a tema > turismo e cultura> la città di Albenga non c’è proprio.
    Se poi si seleziona > territorio > città d’arte e si cerca >Albenga, appare un’unica foto di una formella in bassorilievo custodita presso il museo Navale Romano: tutto qui.

    Oltre al bellissimo centro storico, sarebbe interessante far conoscere che al largo di Albenga giace il relitto di una nave oneraria romana che fece naufragio nel I secolo a.C: si tratta della più grande nave da trasporto romana conosciuta a tutt’oggi nel Mediterraneo. Chissà che non si trovi il modo di far sponsorizzare dai Beni culturali il suo recupero.
    Sarebbe anche il coronamento del lavoro svolto in tanti anni dall’Istituto di Studi Liguri e dalla Dott.ssa Josepha Costa.

    I cittadini dovrebbero ringraziare tutti coloro che si occupano di promuovere l’arte, perché la cultura non è solo bisogno voluttuario, soggettivo, ma orienta i consumi nella direzione della qualità della vita e contribuisce all’arricchimento e sviluppo dell’etica comunitaria, e contestualmente alla salvaguardia delle proprie tradizioni.

    L’arte e la cultura sono valori collettivi. Albenga merita questo.

    Con viva cordialità,

    Alessandra Segre Zunino

  3. Ypsilon
    Scritto da Ypsilon

    @Santillan: è chiaro che tu preferiresti fare una bella chiacchierata con Maurizio Mosca piuttosto che con Vittorio Sgarbi, su questo non ci piove.

    Se fosse un uomo privo di cultura e si producesse solo in farneticazioni mediatiche, non pensi che qualcuno lo avrebbe già seppellito sotto alle proprie parole ?

  4. Santillan
    Scritto da Santillan

    Eccolo uno delle tante “truffe” viventi che in Italia rendiamo ricchi famosi, ma quel che è peggio assumiamo a “icone positive”. Un tracotante, arrogante, avido, presenzialista, bastian contrario.. che spacciamo per grande uomo di cultura. Per me un esempio negativo in tutti i sensi, come critico d’arte come politico ma sopratutto per le sue comparsate in televisione che rappresentano i tanti esempi di tv orrenda che noi cittadini italiani dobbiamo subire.