IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Accusa di abuso d’ufficio per ex assessore di Spotorno: reato prescritto, processo chiuso

Savona. Reati estinti per prescrizione. Si è chiusa così questa mattina la vicenda giudiziaria che vedeva seduto sul banco degli imputati, con l’accusa di abuso d’ufficio, l’ex assessore di Spotorno Claudio Gentili. A far finire nei guai l’ex assessore alla cultura e alla pubblica istruzione era stato il controverso iter d’approvazione del centro talassoterapico di località Serra.

In particolare Gentili aveva preso parte, in qualità di consigliere comunale, alla votazione di una pratica (passata comunque con 8 voti favorevoli e uno contrario) che riguardava il progetto del centro di Talassoterapia a cui era interessato. Secondo il quadro accusatorio l’ex assessore, che gestiva il Tennis Club di località Serra, aveva ottenuto una buonuscita dalla società che doveva realizzare il centro talassoterapico, la “Echinacea”, in cambio della cessazione anticipata del circolo sportivo stesso.

La Procura aveva quindi aperto un’inchiesta e chiamato Gentili, unico fra gli ex della giunta Zunino, ha dare spiegazioni sul proprio operato: non si sarebbe astenuto in alcune votazioni e avrebbe abusato della carica pubblica per farsi dare o promettere denaro, motivo per cui era stato accusato anche di concussione. Un’accusa che però era caduta nel corso dell’udienza preliminare dove era stato assolto per questo reato.

Quando finì sotto inchiesta Gentili aveva spiegato che si era trattato “di un rimborso spese a valori di mercato”. Per quanto riguarda la delibera contestata (approvata nel 2002) aveva precisato che si trattava “di un parere e non del progetto dell’opera, ma in ogni caso visto l’esito della votazione la mia presenza e il mio voto erano stati ininfluenti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.