IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Cuba va”: presentazione ad Albisola di immagini inedite da Cuba

Albisola. Venerdì 24 settembre, alle 18.00, nella biblioteca civica “Manlio Trucco” in corso Ferrari 193 ad Albisola Superiore si terrà la presentazione del libro “Cuba va”, di Roberto Fumagalli, nell’ambito degli appuntamenti sul tema “I venerdì della biblioteca”.

Il volume è una raccolta di immagini scattate dal giornalista-fotoreporter lavorando a fianco di Roberto Chile, cameraman personale di Fidel Castro ed autore della prefazione di “Cuba va”. Grazie a tale collaborazione Fumagalli è riuscito a ritrarre luoghi e persone mai presentati insieme in un libro prima d’oggi, accedendo a luoghi mai ritratti da fotografi stranieri: dal camerino del Cabaret Tropicana, alla palestra in cui si allenano le campionesse mondiali di pallavolo, dal più importante poligono di esercitazione delle Forze armate, alla Scuola di balletto di Alicia Alonso, dal centro di ricerca in cui si produce l’unico vaccino al mondo contro la meningite, insieme ad università, sale operatorie, cooperative agrarie, acciaierie, prigioni speciali e ospedali psichiatrici. Non mancano i luoghi classici dell’iconografia cubana, presentati sotto una luce del tutto personale.

Con questo straordinario viaggio attraverso le immagini, che ha richiesto quasi quattro anni di lavoro, Roberto Fumagalli è entrato nel cuore della società cubana e della sua Rivoluzione, lanciando una sfida fotografica che propone una lettura profonda e del tutto originale della complessa realtà dell’isola caraibica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da prettydog53

    gambaretto, la cultura non è di sinistra o di destra …
    vai alla presentazione del libro in oggetto, sono certo che impareresti qualcosa pur continuando a rimanere berlusconiano.
    è più utile che un abbonamento a libero o al giornale.

  2. sampei29
    Scritto da sampei29

    Aantillan, un commento davvero azzeccato. Compimenti!

  3. jchnusa
    Scritto da jchnusa

    Credo sia giusto dare spazio a tutti anche a quelli di cuba, è chiaro che la giunta di orsi di cui Gambareto ne fa parte cerca di rendersi a gli occhi degli elettori più liberale possibile dando spazio a le cose che Gambaretto chiama di sinistra, certo che se ci preoccupassimo anche del nostro terzo mondo non sarebbe male

  4. Santillan
    Scritto da Santillan

    Tutti alla mostra organizzata da Gambaretto: sul colonnello Gheddafi o su Lukašenko o sul “dono di dio” Putin.. gli amici dell’amore. A Cuba cos’è la libertà lo sanno bene e sanno anche quali sono le libertà che non hanno (e sono tante). Noi.. meno, ci crediamo liberi di scegliere: tra porta a porta e matrix, tra cosentino e cuffaro o borghezio.. mah.. certo non voglio vivere a Cuba, ma io lezioni agli altri.. mah..

  5. cobra
    Scritto da cobra

    E si, la lingua batte dove il dente duole comunque a Cuba ci si può andare come anche quest’anno sono andati “IN VACANZA” politici del suo partito ai quali non erano state attribuite “ESCORTS” e quindi di necessità si fa virtù.
    Per il resto ha ragione, io vi sono stato con la compagna della vita e, oltre alla facciata di parata, anche all’Avana, esiste un degrado di vita da terzo mondo specialmente per i
    bambini parte dei quali vivono in containers.
    I mezzi di trasporto, non ne parliamo proprio, ma noi, piano piano ci stiamo adeguando.
    Alla prossima.