IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spotorno, rifiuti pericolosi abbandonati per strada: la denuncia dei cittadini foto

Più informazioni su

Spotorno. Rifiuti pericolosi a due passi dall’Oratorio della SS. Annunziata a Spotorno. La denuncia arriva da un gruppoo di cittadini e di turisti preoccupati, in particolar m odo, per la presenza sulla strada di pericolose lastre di eternit con cui chiunque potrebbe venire in contatto.

“E’dall’inizio di giugno che purtroppo abbiamo notato ai piedi dei cassonetti verdi, posizionati all’ingresso del parcheggio, alcune lastre di eternit – dice indignato questo gruppo di cittadini -. Siamo alla fine di agosto (sono trascorsi ben 3 mesi) e le lastre, spostate centimetro più centimetro meno, sono sempre nello stesso posto, con l’altissimo rischio che avvenga la frammentazione delle lastre stesse con la conseguente immissioni di fibre di amianto nell’aria che respiriamo. Inoltre sempre da tre mesi è presente, in questo stesso sito, un bidone di plastica riempito di cemento con un tubo al centro. E non solo questo: vi è purtroppo, ai piedi del bidone per la raccolta carta, una batteria di automobile”.

“Ci domandiamo – continuano a raccontare – come sia possibile che nelle vicinanze di un Oratorio così prestigioso, il simbolo del patrimonio culturale spotornese, possano rimanere per così tanto tempo rifiuti pericolosi per la salute pubblica, deturpando anche l’armonia del paesaggio. Eppure alle aiuole adiacenti viene eseguita la manutenzione più o meno regolarmente, i rifiuti (quelli all’interno dei cassonetti) vengono ritirati puntualmente. Nonostante ciò le lastre di amianto, il bidone con il cemento e la batteria per auto sono sempre nello stesso posto, in bella vista e con facilità potrebbe accadere che qualche bambino entri in contatto diretto con questi rifiuti. E’ mai possibile che in questi tre mesi non vi sia stato alcun controllo dell’amministrazione?”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.