IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona Fbc, Piccioni: “Peccato per le occasioni sprecate”

Savona. Al termine della partita terminata con il risultato di 1 – 1, Viareggio- Savona, il primo a presentarsi in sala stampa è Walter Piccioni.

“Era da tanto che non facevo una partita intera – dichiara il centrocampista -. Siamo partiti contratti ma nel secondo tempo abbiamo cambiato approccio e potevamo vincere. Stiamo lavorando tutti i giorni per migliorarci costantemente e presentarci nel migliore dei modi alla prima di campionato. Abbiamo sprecato 4 o 5 palle goal, peccato, avremmo potuto ipotecare il passaggio di turno in Coppa Italia”.

Poi arriva l’autore del goal, Michele Tarallo: “Ho trovato quella palla, è andata bene, per fortuna Piccioni me l’ha data bassa ed è passata! Sono molto contento per il mio ginocchio, perché mi sento bene e poi per la reazione che ha avuto la squadra nel secondo tempo”.

Infine l’allenatore Gennaro Ruotolo: “Nel primo tempo eravamo un po’ contratti e abbiamo commesso qualche ingenuità, ma la squadra ha sempre cercato di far sua la partita. Nel secondo tempo ho visto un Savona determinato e convinto di far male e questo mi è piaciuto. Cosa ho detto nell’intervallo? Ho cercato di trasmettere questa convinzione ai ragazzi che hanno voluto in tutti i modi la vittoria, anche se poi purtroppo non è arrivata. Il giudizio su tutta la squadra è positivo – conclude – per come ha lottato sul campo”.

Nell’immagine il goal di Tarallo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.